13/09/2016 | segnalazione | PDF | stampare | 

Merenschwand

Comune AG, distretto Muri, dal 1394 al 1802 baliaggio di Lucerna; (XII sec.: Meriswanden, secondo una copia del XIV sec.; 1263: Meriswandon). Villaggio compatto ai margini della pianura della Reuss, comprende le frazioni di Unterrüti, Rickenbach e Hagnau e, dal 2012, Benzenschwil. Pop: 618 ab. nel 1798, 1212 nel 1850, 1230 nel 1900, 1196 nel 1950, 1351 nel 1970, 2171 nel 2000. In località Rütiweid è stata rinvenuta una stazione perilacustre (ai bordi di un lago oggi interrato) risalente alla tarda età del Bronzo. Le tracce che testimoniano la presenza di una fortezza e di una fam. di cavalieri non sono state ancora confermate. Amministrato fino al 1293 dai von Homberg, M. passò in seguito ai signori von Hünenberg. Nel 1393 il com. riscattò i diritti signorili grazie a un prestito concesso da Lucerna, dopo che numerosi membri della comunità erano già diventati borghesi esterni della città; l'ottenimento formale della cittadinanza lucernese avvenne nel 1394. M. divenne in tal modo il centro dell'omonimo baliaggio, di cui facevano parte anche Mühlau (com. dal 1810) e Benzenschwil (com. dal 1813 al 2011), con il diritto di scegliere il proprio balivo tra i membri del patriziato cittadino di Lucerna. Il com. balivale godette fino al 1798 di un'amministrazione relativamente autonoma, sottoposta al controllo di un luogotenente locale del balivo; i singoli insediamenti costituivano comunità indipendenti. La taverna Zum Schwanen (l'edificio attuale è del XVII sec.) era contemporaneamente sede del tribunale e casa com. La chiesa privata dei von Homberg e poi dei von Hünenberg, dedicata a S. Vito e menz. la prima volta nel 1245 (ricostruita negli anni 1897-99 recuperando il coro tardogotico), costituisce il centro della parrocchia di M., di cui ancora oggi fa parte Benzenschwil; Mühlau ha invece sempre fatto capo a Sins. I diritti di patronato, venduti nel 1389 al convento di Kappel, passarono nel 1531 al convento im Hof di Lucerna e nel 1856 al cant. Argovia. Nel 1332 i von Hünenberg fondarono la cappellania di S. Maria, nel 1483 la parrocchia istituì la cappellania di S. Antonio e verso il 1600 alcuni contadini con proprietà ad Hagnau costruirono la locale cappella di S. Wendelino. L'erezione della cappella dedicata a Maria Ausiliatrice a Unterrüti risale al 1868. Temporaneamente annesso al cant. Zugo (1802), nel 1803 il com. entrò a far parte del cant. Argovia. Nel 1830 Johann Heinrich Fischer, proprietario della locanda Zum Schwanen, condusse circa 6000 uomini armati contro Aarau nel cosiddetto tumulto dei Freie Ämter, e ottenne così una nuova Costituzione cant. democratica. Nel XIX e XX sec. a M. era diffuso il lavoro a domicilio secondo il Verlagssystem: gli ab. intrecciavano la paglia per le imprese commerciali di Wohlen e tessevano la seta per le fabbriche zurighesi. Nell'ultimo quarto del XX sec. M. è divenuto un com. residenziale per i lavoratori della regione di Zurigo e Zugo, ciò che ha comportato un aumento dell'attività edilizia. Nel 2001 il commercio e l'industria offrivano 624 dei complessivi 1029 posti di lavoro esistenti nel com.


Bibliografia
– H. Müller, Die Gemeinde Merenschwand seit 1798, 1993
– D. Sauerländer, Geschichte des Amtes Merenschwand, 1999

Autrice/Autore: Dominik Sauerländer / sma