16/07/2004 | segnalazione | PDF | stampare | 

Dietwil

Com. AG, distr. Muri. Villaggio compatto sulla pianura della Reuss, comprende le frazioni di Eien e di Gumpelsfahr. È il com. più meridionale del cant. Per distinguerlo dal com. di Grossdietwil, nel cant. Lucerna, un tempo veniva chiamato anche Kleindietwil o si specificava la sua ubicazione nella valle della Reuss (D. im Reusstal); (1236: Tuetwile). Pop: 794 ab. nel 1850, 560 nel 1900, 624 nel 1950, 633 nel 1980, 1023 nel 2000. All'inizio del XV sec. la fam. lucernese dei von Moos acquisì il diritto di esercitare la bassa giustizia, che cedette a Lucerna nel 1422. Dal 1415 D. fece parte del baliaggio lucernese di Meienberg. Il legame con Lucerna venne sciolto nel 1798 e dal 1803 il com. fa parte del cant. Argovia. Nel 1145 fu consacrata la chiesa parrocchiale di S. Giacomo Maggiore, sostituita nel 1780 dall'attuale chiesa a navata unica in stile rococò. Dal 1370 al 1806 il diritto di patronato fu detenuto dai gerosolimitani di Hohenrain. Nel 1863, su ordine del governo argoviese, ottennero la cittadinanza di D. alcuni Zigani fuggiti dalla Bielorussia al tempo di Napoleone I. Il com., prettamente agricolo, ha pochi insediamenti industriali. I traghetti di Eien e di Gumpelsfahr lo collegavano (in parte fino al 1900 ca.) con Zugo. Lo svincolo di Root della A14 ha ridotto le distanze tra D. e Zugo e Lucerna, favorendo un certo sviluppo edilizio. Nel 2000 ca. un terzo della pop. attiva lavorava nel primario, oltre la metà nel terziario.


Bibliografia
MAS AG, 5, 1967, 133-150
– E. Gruber, Ein Blick in die Geschichte von Dietwil, 1980
Die Aargauer Gemeinden, 1990, 352 sg.

Autrice/Autore: Anton Wohler / ato