Gottardo, Lega del

La Lega del Gottardo fu fondata il 30.6.1940 da un gruppo di uomini di diversa estrazione politica e culturale, ma provenienti per lo più dall'alta borghesia, preoccupati del morale della pop. sviz. all'indomani dell'accerchiamento del Paese da parte delle potenze dell'Asse. Ebrei e framassoni ne erano esclusi, poiché in base ai suoi statuti la Lega del Gottardo si richiamava alle tradizioni cristiane della Conf. L'obiettivo dell'org. era il rafforzamento della volontà di difesa e il superamento dei conflitti di interesse. Organizzati in gruppi cant. e locali, i membri della Lega del Gottardo (ca. 8000) propagandarono le loro idee per mezzo di conferenze stampa, serate patriottiche, corsi e riunioni, inserzioni, manifesti e pubblicazioni. Gli obiettivi principali erano la presa a carico in comune delle responsabilità sociali, il sostegno al piano Wahlen, la protezione della fam., la previdenza sociale e le misure volte a creare posti di lavoro. Nel programma di rinnovamento sociale dell'org. figuravano però anche le rivendicazioni per una democrazia autoritaria, un ordinamento economico corporativo e una riorganizzazione del sistema politico. Nel 1951 le attività si concentrarono sul piano nazionale. I problemi più importanti del dopoguerra furono affrontati in più di 300 lettere aperte, che cercavano di proporre soluzioni alle nuove sfide poste della società. La Lega fu sciolta nel 1969.


Archivi
– Archivio Lega del Gottardo presso AfZ
Bibliografia
– P. Muller, Vingt ans de présence politique, 1974
– C. Gasser, Der Gotthard-Bund, 1984
– C. Werner, Für Wirtschaft und Vaterland, 2000, 260-284

Autrice/Autore: Hans Senn / sgh