19/11/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Gansingen

Com. AG, distr. Laufenburg; (1240: Gansungen). Villaggio agglomerato situato nel Fricktal superiore comprendente anche gli insediamenti di Büren e Galten. Pop: 765 ab. nel 1803, 1053 nel 1850, 723 nel 1900, 790 nel 1950, 927 nel 2000. Sono stati rinvenuti reperti romani e di epoche anteriori. Posto sull'antica via di comunicazione attraverso il Bürersteig, che collegava la valle dell'Aar e quella del Reno, G. appartenne fino al 1797 alla signoria giurisdizionale (Twingherrschaft) di Bernau, all'interno della signoria austriaca di Laufenburg; dal 1803 fa parte del cant. Argovia. I diritti di collazione della chiesa parrocchiale di S. Giorgio (nel 1240 è menz. per la prima volta un parroco) e i diritti fondiari furono detenuti dal capitolo di Säckingen fino al 1802. La chiesa fu ricostruita nel XIX sec. Nel XVII sec. durante il cosiddetto affare di G. si verificò un conflitto con Franz Ludwig von Roll. Numerosi Savoiardi si stabilirono a G. tra il 1700 e il 1723. Il parroco Johann Nepomuk Brentano fondò una scuola professionale per ragazze (1805). Nel 1814 si sviluppò un incendio nel villaggio, mentre nel 1829 le fiamme distrussero la frazione di Galten. I magri raccolti verso la metà del XIX sec. favorirono un'ondata di emigrazione. Oltre all'agricoltura, alcune imprese artigianali (fabbrica di chiodi) contribuirono fino al XX sec. ad assicurare l'esistenza del com. Oggi molti ab. sono pendolari occupati nella regione tra Baden e Brugg e nella valle del Reno.


Bibliografia
– H. Ammann, A. Senti, Die Bezirke Brugg, Rheinfelden, Laufenburg und Zurzach, a cura di H. A. Bosch, 1948, 109 sg.
– R. Stöhr, Beiträge zur Geschichte von Gansingen, 1990

Autrice/Autore: Dominik Sauerländer / sgh