14/12/2007 | segnalazione | PDF | stampare | 

Lega delle Dieci Giurisdizioni

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Dopo la morte del conte Friedrich VII von Toggenburg (deceduto il 30.4.1436 senza lasciare eredi né testamento), che segnò l'estinzione della fam., fu fondata a Davos la Lega delle Dieci Giurisdizioni (8.6.1436), la più recente delle Tre Leghe. I von Toggenburg erano succeduti ai von Vaz come signori territoriali della Prettigovia (compresa la giurisdizione dipendente dal capitolo di Coira a Schiers), dell'Albula superiore (Belfort), di Churwalden e dello Schanfigg, oltre che della signoria di Maienfeld. Con la prospettiva di un futuro incerto, nel timore di un'eventuale suddivisione del territorio o della sua cessione all'Austria, con il consenso di Elisabeth von Matsch, vedova di Friedrich VII, i sudditi strinsero un'alleanza a Davos. I delegati dei com. giurisdizionali di Klosters, Davos, Castels, Schiers, Sankt Peter, Langwies, Churwalden, Belfort, Maienfeld e Malans si promisero reciproca assistenza nella difesa dei diritti di ciascuno e si impegnarono a non concludere altre alleanze se non in comune, di poter ricorrere alla giustizia nel luogo di domicilio e di rinnovare ogni 12 anni il giuramento di fedeltà alla Lega. La fondazione della Lega delle Dieci Giurisdizioni fu opera esclusiva dei com. giurisdizionali e non vi presero parte signori feudali. Il primo Landamano della Lega fu Ulrich Beeli, di Davos, dove in seguito si riunirono regolarmente le assemblee della Lega. Nonostante l'alleanza fra i sudditi, non fu possibile evitare che il territorio dei com. giurisdizionali fosse diviso: la maggior parte passò sotto il dominio dei conti von Monfort, la Prettigovia anteriore andò ai conti von Matsch, Maienfeld e Malans passarono ai baroni von Brandis. I von Monfort vendettero le loro giurisdizioni ai von Matsch (1470), che le cedettero in seguito ai duchi d'Austria (1477); questi ultimi riunirono i vari possedimenti in un unico baliaggio (otto giurisdizioni), amministrato da un balivo (in generale originario del luogo), che risiedeva nella fortezza di Castels presso Luzein. Nel 1509 i von Brandis cedettero alle Tre Leghe la signoria di Maienfeld, che divenne pertanto contemporaneamente un baliaggio grigionese. Pur essendo sovrani nelle questioni politiche e nell'amministrazione locale, le genti della Lega delle Dieci Giurisdizioni erano sudditi dell'Austria, che deteneva il diritto di amministrare l'alta giustizia e riscuotere i tributi. La signoria di Maienfeld era membro della Lega delle Dieci Giurisdizioni (e prendeva dunque parte alle decisioni politiche che le competevano) e nel contempo anche territorio soggetto delle Tre Leghe, nelle cui istituzioni partecipava quindi indirettamente alle deliberazioni su se stessa. Già nel 1437 otto com. giurisdizionali della Lega delle Dieci Giurisdizioni avevano concluso un'alleanza con la Lega Caddea, con la quale venne sancita un'alleanza completa nel 1450. Nel 1471 seguì l'alleanza con la Lega Grigia. Dal 1486 la Lega delle Dieci Giurisdizioni partecipò a spedizioni militari delle Tre Leghe, che nel 1524 adottarono un'unica Costituzione. La Lega delle Dieci Giurisdizioni non ottenne lo statuto di Paese alleato della Conf., come invece era avvenuto per le altre due Leghe (dal 1497, risp. 1498), ma insieme a queste strinse alleanze con il Vallese (1600), Berna (1602) e Zurigo (1607). Solo dopo il completo riscatto dei diritti austriaci (1649-52) la Lega delle Dieci Giurisdizioni divenne un membro a pieno titolo del Libero Stato delle Tre Leghe.


Fonti
FDS GR, II/1
Bibliografia
– P. Gillardon, Geschichte des Zehngerichtenbundes, 1936
– Pieth, Bündnergesch.
Grigioni, 1-2

Autrice/Autore: Martin Bundi / ato