24/02/2011 | segnalazione | PDF | stampare

Beinwil am See

Com. AG, distr. Kulm; (1036: Beinwile; 1045: Peinuuilare; l'aggiunta am See risale al 1950). L'antico villaggio rurale situato a ovest del lago di Hallwil Ŕ divenuto a poco a poco una localitÓ industriale. Pop: ca. 240 ab. nel 1653, 1544 nel 1850, 1831 nel 1900, 2271 nel 1950, 2581 nel 2000. Tracce del Neolitico, della cultura di Hallstatt, dell'epoca romana e dell'epoca alemanna. I signori di B., menz. dal 1153, vassalli dei von Lenzburg, dei von Kyburg e infine degli Asburgo, si estinsero a metÓ del XIV sec.; del castello in cui risiedevano non rimane traccia. La bassa giustizia, passata nel 1300 ca. per ereditÓ ai Truchsessen von Wolhusen, fu donata nel 1501 al capitolo di BeromŘnster, che nel 1520 la vendette a Berna. Il villaggio, conquistato da Berna nel 1415, fino al 1798 form˛ una giurisdizione speciale nel baliaggio di Lenzburg; nel 1803 pass˛ al cant. Argovia. I signori von Hallwyl detenevano i diritti di navigazione e di pesca sul lago, confermati nel 1419; essi possedevano una tenuta in riva al lago, dove si tenevano le udienze del tribunale che vigilava sul rispetto di questi diritti. BenchÚ in origine B. dipendesse dalla parrocchia di Pfeffikon, giÓ in tempi remoti nel villaggio esisteva una cappella, demolita nel 1852. Nel 1528 venne introdotta la Riforma e B. venne assegnato alla comunitÓ di Reinach. Dal 1932 B. forma una comunitÓ rif. autonoma (chiesa consacrata nel 1935). Alla chiesa di S. Martino, edificata nel 1964, fanno capo le minoranze catt. di Menziken e Reinach. La lavorazione del cotone, praticata nel XVIII sec., lasci˛ progressivamente il posto all'industria del tabacco; la prima fabbrica di sigari venne aperta nel 1841. Oggi tra le principali attivitÓ industriali vi sono la produzione di sigari, dolciumi, vetri e specchi, motori elettrici, l'elettronica e la tecnologia di collaudo per materiali edili. Nel 1990 il settore secondario offriva il 42% dei posti di lavoro, il terziario il 53%; il 55% della pop. attiva era costituita da pendolari in entrata, mentre il 59% degli attivi lavorava fuori com. Il com. Ŕ servito dalla ferrovia del Seetal (Lenzburg-Lucerna) e dalla linea di autobus B.-BeromŘnster, che ha sostituito la ferrovia, soppressa nel 1992.


Bibliografia
– K. Gautschi, Beinwil am See, 1985

Autrice/Autore: Hans Walti / vfe