Izzeli-Gruoba, faida degli

Nel 1257 le fam. urane degli Izzeli e dei Gruoba aprirono una faida. Incapaci di ricomporre la pace, le genti di Uri si rivolsero al conte Rodolfo d'Asburgo, che ad Altdorf impose una procedura di espiazione (23.12.1257), sottoposta al controllo di quattro membri della comunità di Uri. Il conte dovette però intervenire nuovamente il 20.5.1258 a seguito del mancato rispetto degli accordi da parte degli Izzeli. La fam. dovette pagare un'ingente multa, mentre ai responsabili furono confiscati i beni, dichiarati illegali. La storiografia ha dato interpretazioni molto differenti dell'evento. Oggi la faida degli Izzeli-Gruoba viene ritenuta una tappa fondamentale nel processo di abbandono dell'istituto della faida e nel passaggio ai com. del controllo sulla giustizia nella Svizzera primitiva.


Bibliografia
– P. Blickle, «Friede und Verfassung», in Innerschweiz und frühe Eidgenossenschaft, 1, 1990, 13-202, spec. 17-23
– Stadler Uri, 1, 229-232

Autrice/Autore: Hans Stadler / srg