17/01/2015 | segnalazione | PDF | stampare | 

Windisch

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Com. AG, distr. Brugg; (nome romano: Vindonissa; 1064: Vinse; 1175: Vindisse; denominazione ufficiale fino al XIX sec.: W. und Oberburg). Situato tra l'Aar e la Reuss, in origine W. era formato dai villaggi strada di W. e Oberburg, dalle fattorie isolate di Fahrgut, Schürhof, Lindhof e Bachtalen nonché dalla zona di Königsfelden, che nel frattempo formano in parte un agglomerato unico. Pop: 33 fuochi nel 1529, 61 nel 1578, 77 nel 1736, 402 ab. nel 1736, 661 nel 1815, 1287 nel 1850, 2052 nel 1880, 2389 nel 1900, 3231 nel 1910, 4363 nel 1950, 7598 nel 1980, 6650 nel 2000.

Nel ME W. fece parte dell'Eigenamt asburgico. Gli Asburgo detennero una consolidata signoria fondiaria con una corte (Meierhof) e l'alta e la bassa giustizia. Nel 1309, per commemorare l'assassinio di re Alberto I (1308), in mezzo al territorio com. fondarono il convento di Königsfelden, nuovo centro di potere sotto la regina Agnese d'Ungheria. La signoria fondiaria e la chiesa di W. passarono al convento, l'alta e la bassa giustizia alla regina (1348), poi al convento (1411). La chiesa privata degli Asburgo (in epoca antica forse dedicata a S. Martino, nel ME a S. Maria) risale storicamente alla chiesa episcopale del VI sec.; l'edificio attuale, con la navata tardoromanica e il coro gotico, sorse tra il 1310 e il 1330. Nel 1793 l'ossario fu trasformato in edificio scolastico. Nel 1965 venne fondata la parrocchia di S. Maria, appartenente al com. parrocchiale catt. di Brugg, e fu consacrata una chiesa.

Dopo la conquista da parte di Berna e l'introduzione della Riforma (1528), il convento secolarizzato fu adibito a residenza dei balivi bernesi (Hofmeister) fino al 1798. Alcuni ab. di W. vi trovarono un impiego come servi, domestiche e artigiani e i poveri ricevettero elemosine. La campicoltura rimase la principale fonte di reddito di W., integrata dall'artigianato, dal servizio traghetti, dalla pesca, dalla navigazione, dalla taverna presso il Lindhof, dove veniva estratto minerale ferroso, e dalla campicoltura. Il traghetto sulla Reuss, situato sull'asse Berna-Zurigo, fu sostituito nel 1799 da un ponte. Le pestilenze (nel 1667 l'epidemia colpì il 60% della pop.) e una politica di immigrazione restrittiva frenarono la crescita demografica del com. Ciononostante il numero di ab. aumentò significativamente nel XVIII sec., grazie a nuove attività economiche quali la produzione a domicilio di cuffie e calze a maglia (31 maestri nel 1806) e diversi impianti per lo sfruttamento dell'energia idrica sull'Aar e sulla Reuss (installazioni quali pressa da cuoio, frantoio, follatrice per calze, mulini da gesso e per i cereali). Parallelamente fu intensificata l'agricoltura. Secolari conflitti opposero W. alla vicina città di Brugg per questioni riguardanti i diritti di pascolo, i monopoli cittadini, l'assoggettamento fiscale e spec. i confini com. Nel 1863 W. cedette 45 ettari di terreno com. a Brugg.

Nel XIX sec. il contesto economico mutò. Nel 1825 Heinrich Kunz fondò una filanda per il cotone (567 impiegati nel 1846). Sorsero abitazioni per gli operai e una scuola di fabbrica. Nel 1804 Königsfelden fu trasformato in ospedale cant. (nuovo edificio nel 1872, clinica psichiatrica dal 1887). Con la costruzione della rete ferroviaria Brugg e W. divennero un nodo ferroviario dotato di grande deposito e officina di riparazioni (spec. per locomotive a vapore). Questi cambiamenti favorirono l'immigrazione di operai di fabbrica, personale di cura e impiegati della ferrovia, ulteriormente favorita dallo sviluppo industriale di Brugg dopo il 1890. Pertanto mutò la struttura della pop.: la percentuale di attinenti diminuì (88% nel 1815, 55% nel 1837, 21% nel 1900, 4% nel 1970), mentre aumentò quella di catt. (9% nel 1850, 45% nel 1970). Di conseguenza, il PS acquisì un peso politico preminente (periodo della "rossa W." tra il 1921 e il 1949). Nel 2005 il settore primario offriva ormai soltanto lo 0,7% di posti di lavoro nel com. Dal 1965 W. è sede di una scuola tecnica superiore (poi scuola univ. professionale). La zona residenziale fu ampliata nel XX sec. Pur accentuando la propria indipendenza politica, sul piano economico e urbanistico W. è divenuta parte dell'agglomerato di Brugg.


Bibliografia
– M. Baumann, Geschichte von Windisch, 1983

Autrice/Autore: Max Baumann / sor