Thalheim

Com. AG, distr. Brugg, composto dall'insediamento di T. sul fondovalle e da numerose fattorie isolate; (1064: Taleheim, secondo una copia del XVII sec.; 1179: Talheim). Pop: 461 ab. nel 1764, 1117 nel 1850, 845 nel 1900, 653 nel 1950, 555 nel 1980, 744 nel 2000. A T. sono state ritrovate tombe altomedievali, le rovine della fortezza medievale di Schenkenberg e una torre d'osservazione dell'età moderna. Fino al 1798 l'alta giustizia appartenne alla signoria di Schenkenberg; per la bassa giustizia T. e Gallenkirch formavano un proprio distr. Gli statuti del villaggio risalgono al 1534, un edificio scolastico esisteva già prima del 1640. La chiesa, con nucleo romanico, era dedicata a S. Pietro; la signoria di Kasteln possedeva i diritti di patronato. T. costituì da sempre un com. parrocchiale autonomo. La viticoltura, praticata in misura rilevante dalla prima metà del XVI sec. (25 ettari di vigneti nel 1771, ca. 33 nel 1880), dalla fine del XIX sec. registrò un netto calo, legato a una diminuzione della pop. Nel XVIII sec. alcune fattorie isolate si specializzarono nell'allevamento. Com. a carattere fortemente agricolo, nel 2005 il settore primario offriva ca. il 30% dei posti lavoro a T. Dal 1985 ca. vennero edificate case unifam. (70% di pendolari in uscita nel 2000).


Bibliografia
– A. Rohr, «Thalheim», in Brugger Neujahrsblätter, 108, 1998, 113-126

Autrice/Autore: Felix Müller (Brugg) / lta