29/03/2007 | segnalazione | PDF | stampare

Lupfig

Com. AG, distr. Brugg, che oggi forma un unico agglomerato con Birr; (ca. 1273: Lupfanch). Pop: 363 ab. nel 1764, 736 nel 1850, 582 nel 1900, 637 nel 1950, 1819 nel 2000. Sono stati rinvenuti un acquedotto romano, che conduceva all'antico campo legionario di Vindonissa, e tombe alemanniche. Il villaggio fece parte delle proprietà originarie degli Asburgo nell'Eigenamt. La bassa giustizia e vaste proprietà fondiarie passarono nel XIV sec. al convento di Königsfelden e, dopo la soppressione di quest'ultimo durante la Riforma, a Berna. Fino al 1526 L. fece capo alla parrocchia di Windisch, poi a quella di Birr; la casa parrocchiale si trova a L. almeno dal 1715. Una chiesa filiale catt. esiste dal 1966. Al più tardi dal 1628 il com. ebbe il diritto di osteria. Dalla metà del XVIII sec. fu praticata la produzione di cotone a domicilio, nel XIX sec. la fabbricazione di articoli in paglia e dal 1880 al 1940 ca. la lavorazione di pietre per l'industria orologiera. L'aerodromo regionale di Birrfeld fu inaugurato nel 1936. La posizione favorevole sugli assi di transito (autostrade A1 e A3, linea ferroviaria del Gottardo) ha favorito, dagli anni 1950-60, l'insediamento di industrie e di centri di smistamento a L. Dagli anni 1980-90 sono stati realizzati nuovi complessi abitativi e il villaggio si è trasformato in un com. di pendolari.


Bibliografia
– Z. Haefeli-Sonin, Lupfig im Umbruch, 2001

Autrice/Autore: Felix Müller (Brugg) / sic