Weiningen (ZH, comune)

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Com. ZH, distr. Dietikon; (870: Winingon). Antico villaggio compatto situato su un terrazzo del versante destro della valle della Limmat, oggi parte dell'agglomerato di Zurigo. Pop: 27 fuochi nel 1467, 308 ab. nel 1634, 415 nel 1701, 832 nel 1850, 653 nel 1900, 976 nel 1950, 2323 nel 1970, 3791 nel 2000.

È stato rinvenuto un tumulo del Bronzo medio. Nei sec. centrali del ME a W. vivevano contadini liberi, che in un processo del 1255 si fecero rappresentare da Ulrich von Regensberg. Il centro dell'insediamento era costituito dalla chiesa parrocchiale di S. Pietro. Quest'ultima fu probabilmente donata a metà del XII sec. (una conferma della donazione risale al 1209) da Judenta von Regensberg al convento di Fahr, che la incorporò nel 1219. La vasta parrocchia comprendeva anche la cittadella abbandonata di Glanzenberg. Nel XIV e XV sec. sono attestati a W. un mulino e una taverna appartenenti alla signoria fondiaria del convento di Fahr. Il villaggio di W. dipendeva dalla giurisdizione criminale della contea di Baden e, per la bassa giustizia, dalla signoria giurisdizionale di W. Nel XV sec., attraverso la concessione della cittadinanza zurighese agli ab. di W., Zurigo acquisì il diritto di arruolare uomini e di riscuotere tributi. Attorno al 1550 i Meyer von Knonau costruirono il cosiddetto castello dei signori giustizieri. La pop. della signoria di W. formava una comunità di valle, da cui solo nel XVI sec. si staccarono singole comunità di villaggio. W. fece parte del distr. di Regensdorf (1798-1803), poi di quello di Zurigo (fino al 1989). Verso il 1850 era ancora un com. dal carattere fortemente agricolo (66 artigiani a fronte di 120 contadini). Nel 1930 solo il 37% della pop. attiva era ancora impiegato nel settore primario, il 43% nel secondario. La ricomposizione parcellare risale al 1934, le migliorie fondiarie della superficie viticola al 1975 e 1981. Dal 1901 al 1931 tra W. e Schlieren circolò una tramvia. A W. si trova lo svincolo (Limmattaler-Kreuz) tra la A1 (aperta nel 1971) e la A4. In seguito al piano regolatore del 1951, sul fondovalle sorse il nuovo quartiere con case plurifam. Fahrweid. Nel 2000 l'82% ca. dei residenti nel com. era costituito da pendolari in uscita.


Bibliografia
– O. Allemann, Die Gerichtsherrschaft Weiningen-Oetwil 1130-1798, 1947
– AA. VV., 1100 Jahre Weiningen und Engstringen, 1970
MAS ZH, 9, 1997, 367-396

Autrice/Autore: Martin Illi / gzi