Jonen

Com. AG, distr. Bremgarten; (1243: Jonun). Situato sulla sponda destra della Reuss, all'ingresso della gola dello Jonerbach, comprende le frazioni di Obschlagen e Litzi. Pop: 788 ab. nel 1850, 630 nel 1900, 570 nel 1950, 800 nel 1980, 1569 nel 2000. Sono stati rinvenuti un'estesa necropoli della cultura di Hallstatt, i resti di una villa romana a Schalchmatthau e tombe alemanniche, tra cui sei a cista, risalenti al VI-VII sec. nell'antica area viticola di Kńppeli. Nel ME J. faceva parte della corte (Kelnhof o Kellerhof) di Lunkhofen, che apparteneva al convento di Murbach-Lucerna, acquisita nel 1291 da Rodolfo d'Asburgo. Nel 1376 il duca Leopoldo d'Austria diede in pegno la bassa giurisdizione del Kelleramt a Gottfried MŘllner, di Zurigo, che nel 1414 la cedette a Bremgarten; nel 1415 J. pass˛, insieme al Kelleramt, sotto la sovranitÓ di Zurigo. Le decime del villaggio furono esatte dai conventi di Muri e di Wettingen, dal capitolo di Sankt Leodegar a Lucerna, dalla chiesa e dall'ospedale di Bremgarten e dalla chiesa di Zufikon. J. fece sempre capo alla parrocchia di Lunkhofen fino al 1866, quando divenne una parrocchia autonoma. Una cappella Ŕ menz. per la prima volta nel 1598; fu sostituita nel 1804 da un nuovo edificio e distrutta nel 1811 da un incendio, insieme ai due terzi del villaggio. Ricostruita, nel 1910 fu ampliata con il campanile e il coro. Dal 1866 divenne chiesa parrocchiale. Gli ab. rif. appartengono alla parrocchia di Bremgarten-Mutschellen. Le origini della cappella di pellegrinaggio nella valle di Jonen, menz. per la prima volta nel 1521, sono ignote. La prima scuola fu costruita nel 1808. Dal 1972 il com. ospita la scuola superiore del circ. J. dal 1920 Ŕ collegato alla linea di autobus Bremgarten-J.-Affoltern am Albis. Fino al XX sec. nel villaggio dominava l'agricoltura (economia lattiera, campicoltura) e il piccolo artigianato rurale (15 aziende agricole nel 2000). Dal 1991 vi si Ŕ stabilita la ditta Similasan AG (prodotti omeopatici). In prossimitÓ di Bremgarten, Zurigo e Zugo, J. presenta un alto tasso di pendolari.


Bibliografia
MAS AG, 4, 1967
– W. BŘrgisser, Jonen, 19912

Autrice/Autore: Anton Wohler / rza