Indiano, oceano

Terzo oceano del mondo in ordine di grandezza, l'oceano Indiano comprende un gran numero di isole, tra cui le ex colonie britanniche del Madagascar, delle Seychelles, di Mauritius e delle Maldive, l'ex colonia franc. delle isole Comore e i territori franc. d'oltremare di La Réunion e Mayotte.

Stabilitisi nel 1903 alle Seychelles, i cappuccini sviz., soprattutto vallesani e friburghesi, sono più di una trentina dal decennio 1930-40. Nel 1921 uno di loro, Justin Gumy, divenne vescovo della diocesi di Port-Victoria. Senza suscitare problemi politici, il Consiglio fed. riconobbe rapidamente l'indipendenza delle isole Maldive (1965), di Mauritius (1968), delle Comore (1976) e delle Seychelles (1976). Aperto nel 1862, il consolato sviz. sull'isola di Mauritius fu chiuso nel 1910 e definitivamente riaperto nel 1967. Il numero di Svizzeri residenti sull'isola è passato da una quarantina nel decennio 1960-70 a 405 nel 2000, mentre quello dei Mauriziani in Svizzera è salito da 61 nel 1970 a 782 nel 2000. Anche i matrimoni tra Svizzeri franc. e Mauriziane sono in aumento. Gli scambi demografici ed economici sono agevolati da un accordo bilaterale sul traffico aereo stipulato nel 1979. Le Seychelles, dove dal 1973 vivono una cinquantina di Svizzeri (62 nel 2000), ricevono un aiuto allo sviluppo, in particolare dal cant. Giura. Le isole dell'oceano Indiano attirano numerosi turisti sviz.: nel 2002 31'700 Svizzeri si sono recati alle Maldive, 17'400 sull'isola di Mauritius e 5200 alle Seychelles.


Archivi
– Documentazione del DFAE
Bibliografia
– M. Jeanbourquin, «Le Jura et les Seychelles, similitudes entre deux mondes différents», in Actes SJE, 1983, 179-181
– I. Montavon, «Présence du Jura aux Seychelles par les missionaires», in Actes SJE, 1983, 181-187
– J.-L. Alber, «La migration mauricienne en Suisse», in Ethnologica Helvetica, 13/14, 1989/1990, 373-393

Autrice/Autore: Marc Perrenoud / uba