08/09/2011 | segnalazione | PDF | stampare

Oberrohrdorf

Com. AG, distr. Baden; (1179: Rordorf; 1303-08 ze Oberen-Rordorf). Situato sul versante occidentale dell'Heitersberg, è costituito dall'insediamento di O., dove si trova la chiesa e il deposito delle decime dell'ex baliaggio di Rohrdorf (1415-1798), e dall'insediamento di Staretschwil (1124: Starchoswilare). Pop: 267 ab. nel 1780, 185 nel 1803, 594 nel 1860, 625 nel 1900, 815 nel 1950, 3364 nel 2000. Sono state rinvenute monete e statuette di epoca romana. I conventi di Muri e di Murbach (Alsazia) possedevano vasti beni fondiari a O. Signori territoriali furono, in successione, i baroni von Rüssegg (fino al 1344), gli Asburgo (fino al 1415) e i cant. sovrani; a Staretschwil la bassa giustizia era detenuta dal convento di Wettingen. La parrocchia comprendeva O., Niederrohrdorf, Staretschwil, Remetschwil, Hausen, Bellikon, Künten, Sulz, Busslingen, Stetten, Holzrüti e Vogelrüti oltre a Mellingen (sulla sponda destra della Reuss). Tra il 1528 e il 1531 O. aderì alla Riforma. La chiesa parrocchiale dedicata a S. Martino, risalente all'XI sec., fu ricostruita nel 1642 e 1940 (conservando il campanile originario); nel 1652 furono traslate nella chiesa le ossa di Castorio, santo delle catacombe. Nel 1929 fu creata la comunità parrocchiale rif. e nel 1964 fu eretta la chiesa rif. Nel 1805 O., Niederrohrdorf, Staretschwil, Remetschwil e Busslingen furono uniti nel com. di Rohrdorf; dal 1854 O. costituisce assieme a Staretschwil un com. indipendente. I due villaggi continuarono ad avere infrastrutture proprie; la fusione definitiva avvenne solo nel 1965 in seguito a una decisione formale del com. Fino a metà del XX sec. O. fu un villaggio prevalentemente agricolo. Dal 1960 si registrò una crescita degli insediamenti, incentivata dalle industrie di Baden e favorita da una vantaggiosa ubicazione. Nel 2000 ca. O. presentava un'alta percentuale di pendolari in uscita, ma anche un numero crescente di aziende industriali.


Bibliografia
– A. Egloff, Der heilige Castorius von Rohrdorf, 1952
Reformierte Kirche Rohrdorf, 1964
MAS AG, 6, 1976, 436-449
– F. Hälg-Steffen, «Wirtschaftlicher und sozialer Wandel am Rohrdorfer Berg vom 12. bis 16. Jahrhundert», in Argovia, 107, 1995, 1-98

Autrice/Autore: Patrick Zehnder / sma