No 6

Andlau, Konrad Karl Friedrich von (von Birseck)

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

nascita 23.12.1766 Arlesheim, morte 25.10.1839 Friburgo in Brisgovia, catt., cittadino onorario di Porrentruy dal 1815. Figlio di Franz Carl ( -> 2). ∞ Maria Sophia, baronessa di Schakmin. Nel 1780 entrò nel reggimento von Eptingen, ottenendo nel 1786 il grado di sottotenente. Dopo gli studi di giurisprudenza a Würzburg, nel 1788 divenne assessore di corte a Porrentruy; nel 1791 rappresentò la nobiltà del principato all'assemblea degli Stati generali del principato vescovile basilese. Balivo designato del Birseck, si rifugiò dapprima a Bienne (1792), poi a Olten (1793) e infine a Friburgo in Brisgovia (1794); qui entrò ben presto a far parte del governo dell'Austria anteriore e nel 1802 fu nominato amministratore della Brisgovia e dell'Ortenau. Con il passaggio di questi territori al granducato del Baden (1805), divenne prefetto a Friburgo in Brisgovia, giudice di corte (1807), inviato straordinario a Parigi (1809, 1810) e infine ministro dell'interno del granducato (1810-13). Dal 1801 acquisì varie proprietà (fra cui il castello di Birseck), che si aggiunsero ai possedimenti della fam. nel Birseck, divenuto nel frattempo franc.; insieme al canonico Johann Heinrich von Ligerz, dal 1810 al 1812 ripristinò il giardino all'inglese e la residenza Andlauerhof di Arlesheim. Su iniziativa del principe Metternich, suo cugino, nel 1814 l'imperatore austriaco Francesco I lo nominò governatore generale alleato della contea libera di Borgogna, del Dip. dei Vosgi e del cosiddetto principato di Porrentruy, con sede a Vesoul (F). Con il trattato di pace di Parigi (1814), il territorio del governatorato generale si ridusse all'antico principato vescovile di Basilea; insieme al cognato, Ursanne Conrad Joseph de Billieux, A. cercò invano di trasformarlo in un cant. autonomo del quale avrebbe assunto la guida, ma si scontrò con l'opposizione degli alleati, della Dieta fed. e del cant. Berna; in una situazione amministrativa resa difficoltosa dalle requisizioni dei vincitori, il 20.8.1815, dopo il congresso di Vienna, fu costretto a consegnare il paese al commissario fed. Hans Conrad Escher. Tornato a Friburgo in Brisgovia nel 1815, fino al 1817 si occupò della liquidazione dei debiti fra gli alleati e la Svizzera. Dal 1817 al 1833 fu giudice di corte nel Regno del Baden.


Bibliografia
– M. Jorio, Der Untergang des Fürstbistums Basel (1792-1815), 1982, 234-237

Autrice/Autore: Marco Jorio / vfe