Killwangen

Com. AG, distr. Baden, situato tra la Limmat e l'Heitersberg; (1227: Chullewangen). Pop: 90 ab. nel 1778, 182 nel 1850, 306 nel 1900, 597 nel 1950, 1377 nel 2000. Nel 1234 una curtis pass˛ al convento di Wettingen, che fino al 1798 fu l'unico signore fondiario ed esercit˛ la bassa giustizia a K. Parte del baliaggio di Wettingen (contea di Baden) dal 1415 al 1798, probabilmente fino alla Riforma K. fece capo alla parrocchia di Dietikon, il cui patronato dal 1310 era detenuto dal convento di Wettingen. In seguito l'abate assegn˛ K. alla parrocchia del villaggio di Wettingen. Nel 1887 pass˛ alla neocostituita parrocchia di Neuenhof; dal 1955 forma una parrocchia catt. autonoma. Una costruzione precedente alla cappella di S. Vittore Ŕ menz. attorno al 1370; la chiesa catt. e la casa parrocchiale furono costruite nel 1951-52. Dopo aver costituito una municipalitÓ insieme a Neuenhof (1798), K. divenne un com. indipendente (1803). Nonostante l'allacciamento alla linea ferroviaria Zurigo-Baden (Spanischbr÷tlibahn), inaugurata nel 1847 (la stazione di K. risale al 1848), il villaggio rimase fino al 1920 un com. prevalentemente agricolo, con quasi la metÓ della pop. attiva occupata nel settore primario. Solo dopo il 1930 diverse industrie si insediarono nelle aree periferiche in prossimitÓ di Spreitenbach. Tra il 1930 e il 1960 dalla metÓ ai due terzi degli occupati lavoravano nel settore secondario. Nel 2000 questo settore offriva ancora quasi la metÓ dei posti di lavoro, mentre il terziario ne metteva a disposizione pi¨ di due quinti.


Bibliografia
MAS AG, 7, 1995, 53-61

Autrice/Autore: Sarah Brian Scherer / did