05/09/2007 | segnalazione | PDF | stampare

Gebenstorf

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Com. AG, distr. Baden, dal 1415 al 1798 corrispondente all'omonimo baliaggio della contea di Baden; (1247: Gobistorf). Situato dove la Reuss e la Limmat confluiscono nell'Aar, il distr. e il com. di G. comprendevano gli insediamenti alemanni di G. e Wil, la frazione di Reuss (presso il traghetto per Windisch), il villaggio di Vogelsang nella pianura lungo il fiume e i possedimenti di Petersberg e Schwabenberg, dissodati nel tardo ME. Sorto nel XIX sec., il villaggio industriale di Turgi forma con Wil un com. autonomo dal 1884. Pop: 630 ab. nel 1798, 2435 nel 1880, 1570 nel 1888 (senza Turgi e Wil), 1574 nel 1900, 2110 nel 1950, 4079 nel 1990, 4182 nel 2000.

Nella regione sono venuti alla luce singoli reperti dell'età del Bronzo. Una pietra miliare romana (oggi conservata al Museo nazionale sviz. di Zurigo) era situata a Wil sulla strada Windisch-Baden, che come l'odierna strada cant. percorreva lo stretto terrazzo di detriti ai piedi del Gebenstorfer Horn. Durante l'epoca asburgica G. faceva parte del baliaggio di Baden. Nel 1330 gli Asburgo cedettero i loro possedimenti di G. e una chiesa menz. nel 1247 al convento di Königsfelden, che divenne così il più importante signore fondiario del luogo. Dopo la Riforma, a G. coesistevano le due confessioni: i catt. (ca. un terzo degli ab.) erano assistiti, nella chiesa del villaggio, condivisa dalle due confessioni, dal parroco di Birmenstorf. Nel 1889 fu edificata una chiesa catt. e nel 1891 una nuova chiesa rif. Le scuole rimasero separate per confessione fino al 1895. Esistente fin dal 1911, la comunità parrocchiale catt. di G.-Turgi dal 1950 comprende le parrocchie indipendenti di G. e Turgi. La campicoltura e in parte la pesca e la navigazione fluviale costituivano le principali risorse della pop. Negli anni 1830-40 l'apertura delle grandi filature di cotone meccanizzate a Turgi (fam. Bebié 1828-1962) e a Windisch (Kunz, 1829-2000) portò al raddoppio del numero di ab. A Turgi, divenuto un tipico villaggio industriale a carattere proletario, sorse l'unica stazione ferroviaria del com. (1856). La contrapposizione tra vecchi residenti e nuovi arrivati sfociò nella separazione com. del 1884. G. rimase un villaggio operaio. Una filanda fondata a Vogelsang (1862) fu trasformata in una fabbrica di ferramenta (1899), che divenne la più grande impresa del com. (BAG Turgi 1909-98, una delle più importanti fabbriche sviz. di lampadari). Il traffico di pendolari verso Baden (Brown Boveri) e verso le filande di Turgi e Windisch era comunque prevalente. Dal 1910 al 1970 il settore secondario impiegò in media il 70-80% della pop. attiva. Nel 2000 meno di un quarto della pop. lavorava nel settore secondario e quasi due terzi nel terziario.


Bibliografia
– A. Haller, Gebenstorf im Flug durch die Jahrhunderte, 1971
– D. Sauerländer, A. Steigmeier, Wohlhabenheit wird nur Wenigen zu Theil, 1997

Autrice/Autore: Andreas Steigmeier / ato