11/05/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Birmenstorf (AG)

Com. AG, distr. Baden. Ubicato sul corso inferiore della Reuss, il com. comprende il villaggio di B., le frazioni di Lindmühle, Muntwil, Müslen e Oberhard, e alcuni quartieri nuovi; (1146: Birbovermesdorf). Pop: circa 250 ab. nel 1658, 630 nel 1799, 992 nel 1850, 919 nel 1900, 1197 nel 1950, 2313 nel 2000. Sono attestate due villae romane, poi insediamenti alemanni. Nel 1363 la bassa giustizia, il diritto di patronato e i diritti fondiari passarono dai von Trostberg al convento di Königsfelden. Dopo la Riforma, il com. fu paritetico (30% rif.). La chiesa fu utilizzata da entrambe le confessioni fino alla costruzione di due nuovi edifici di culto nel 1935-36; il coro, datato al 1440, è tuttora conservato. La pop. rurale subì un impoverimento nel XVIII sec.; nuove fonti di guadagno vennero create soltanto nel 1900 (industria meccanica a Baden). Intorno al 1950 oltre il 60% degli attivi lavorava nel settore secondario, nel 1990 il 28%, a favore di un forte pendolarismo in uscita. L'agricoltura (8%) è soprattutto orticoltura e viticoltura. La costruzione dell'autostrada A1 (1967-70) e delle strade di raccordo ha compromesso il quadro agricolo e la struttura dell'abitato, determinando un forte incremento dell'edificazione residenziale.

Il baliaggio di B., nella contea di Baden (1415-1798), comprendeva il villaggio di B. (soggetto alla bassa giustizia di Königsfelden), Dättwil, Münzlishausen, Rütihof e altre frazioni (bassa giustizia del balivo), Fislibach (bassa giustizia dell'ospedale di Baden), nonché le località di Killwangen e Neuenhof con le frazioni situate nella valle della Limmat (bassa giustizia dell'abbazia di Wettingen).


Bibliografia
– M. Rudolf, Geschichte der Gemeinde Birmenstorf, 1983

Autrice/Autore: Andreas Steigmeier / mdi