07/09/2009 | segnalazione | PDF | stampare

Oberengstringen

Com. ZH, distr. Dietikon; (870: Enstelingon, Engstringen; 1306: Obren Enstringen). Situato in una nicchia di un pendio sulla sponda destra della Limmat, lungo la strada da Zurigo a Baden (attraverso Höngg), O. divenne un sobborgo della città di Zurigo dopo uno sviluppo intenso negli anni 1950-70. Pop: 61 ab. nel 1634, 453 nel 1850, 322 nel 1888, 416 nel 1900, 1242 nel 1950, 4088 nel 1960, 6154 nel 1980, 5879 nel 2000. Durante la costruzione del nuovo centro di O., è stato rinvenuto un insediamento terrazzato risalente al Bronzo medio (1977). Secondo la carta di Hans Conrad Gyger (1667), il villaggio si sviluppava lungo il torrente. Il mulino di Lanzenrain, menz. nel 1291, era situato su un ramo secondario della Limmat. Il convento di Wettingen e soprattutto quello di Fahr possedevano beni e diritti a O. Nel 1306 Lütold von Regensberg vendette tra l'altro il baliaggio e la bassa giustizia di O. a Jakob e Berchtold Schwend, cittadini zurighesi. Dopo vari passaggi di proprietà, nel 1435 O. fu integrato nella signoria di Weiningen, che fino al 1798 appartenne alla fam. zurighese Meyer von Knonau. Per l'alta giustizia, dal 1415 al 1798 il villaggio dipese dalla contea di Baden. Annesso al cant. Zurigo (distr. Regensberg) nel 1798, fece poi parte del distr. di Zurigo dal 1803 fino alla creazione del nuovo distr. di Dietikon nel 1989. Sul piano ecclesiastico O. dipese in gran parte dalla parrocchia di Höngg; cinque nuclei fam. fecero però capo a Weiningen fino al 1928. Nel XVI sec. lo sfruttamento dei beni comuni venne limitato a 21 aventi diritto. Nel 1634 i diritti di pascolo furono all'origine di conflitti tra i contadini e i Tauner. Nel 1746 il signore giustiziere annullò in parte la divisione dei beni comuni decisa dal com. Nel 1813 Heinrich Bebié fondò un cotonificio, attivo fino al 1880. Nel 1847 il governo zurighese decise di realizzare la strada sulla riva destra della Limmat (Zürcherstrasse), divenuta nel XX sec. l'asse principale della località. Il primo piano regolatore risale al 1935. Negli anni 1950-60 il numero degli ab. di O. aumentò del 230%, un record sul piano nazionale. Nel 2000 oltre quattro quinti della pop. attiva erano pendolari in uscita.


Bibliografia
– O. Allemann, Die Gerichtsherrschaft Weiningen-Oetwil 1130-1798, 1947
Halt auf Verlangen: Ober-Engstringen, 1982
– H. Arnet, Das Kloster Fahr im Mittelalter, 1995
– M. Leonhard, «Ankenhof», in Vom Grabhügel zur Ökosiedlung, 2007, 212 sg.

Autrice/Autore: Martin Illi / ato