No 1

Pache, Jean

nascita 4.3.1933 Losanna,morte 2.2.2001 Losanna, senza confessione, di Epalinges. Figlio di Marius, architetto, e di Elisabeth Hédiger. ∞ 1) (1954) Antoinette Martin, insegnante, figlia di Jacques Antoine, corrispondente bancario (divorzio); 2) (2000) Geneviève Bignens, assistente di laboratorio. Conseguì la licenza in lettere a Losanna nel 1957. Insegnò letteratura franc. al liceo della Cité a Losanna (1958-93). Fu cofondatore con Jacques Chessex della rivista Pays du Lac (1953), redattore della Revue de Belles-Lettres (1960-63), direttore della collana L'Aire-Rencontre (1970-75) e cronista letterario per il giornale 24 heures (1967-2000) e per la Radio della Svizzera romanda (1976-86). Dal 1955 fu autore di una ventina di raccolte poetiche, fra cui Analogies (1966), Repères (1969), Rituel (1971) e Nodales edite con Tuer n'est pas rien (2001) e racconti quali La parodie (1980) e La straniera (1990). Costantemente rinnovato, il suo linguaggio si colloca fra rifiuto del lirismo e distanza critica, senso dell'umorismo e derisione. Affascinato dalla lettura delle immagini, collaborò spesso con pittori e incisori, in particolare con Pietro Sarto, Michel Duplain ed Edmond Quinche. Venne insignito del gran premio della Fondazione vodese per la promozione e la creazione artistiche (1993).


Opere
Théodolite; précédé de Les soupirs de la sainte et les cris de la fée, 2001 (prefaz. di R. Francillon, con biografia ed elenco delle op.)
Archivi
– Fondi presso BCUL e BCom Losanna
Bibliografia
– G. Anex, L'arrache-plume, 1980, 160-164
– G. Anex, Le lecteur complice, 1991, 170-174
– Francillon, Littérature, 4, 130-132
Revue de Belles-Lettres, 2008, n. 1/2

Autrice/Autore: Doris Jakubec / gbp