18/05/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Biel-Benken

Com. BL, distr. Arlesheim, situato nel Leimental (alta valle del Birsig) e formato nel 1972 dall'unione dei com. di Biel e di Benken, situati risp. sulla sponda sinistra e destra del fiume Birsig; (1259: Beinkon o Benken maior per Benken, Buelbenken o Benken inferior, Benken minor per Biel). Pop: 174 ab. a Biel e 237 ab. a Benken nel 1699, 209 risp. 280 nel 1770, 600 (insieme) nel 1850, 515 nel 1870, 587 nel 1900, 598 nel 1950, 1293 nel 1970, 2679 nel 2000.

Nel XIII sec. gli Schaler ottennero in feudo dai conti von Thierstein-Pfeffingen una metÓ del patronato e dell'alta e bassa giustizia di Benken, e dal capitolo cattedrale di Basilea la curtis (Dinghof) di Biel. L'altra metÓ apparteneva ai signori von Laufen, che nel 1454 entrarono in possesso anche dell'altra parte. Dopo il 1496 gli Schaler ebbero di nuovo in proprietÓ Benken e Biel (riuniti), ma nel 1526 li vendettero alla cittÓ di Basilea, che li incorpor˛ nel baliaggio di MŘnchenstein. Sul piano ecclesiastico, Biel (cappella di S. Michele, pi¨ tardi di S. Maria, menz. nel 1283) e Benken (cappella di S. Antonio, menz. nel 1302/04) appartennero alla parrocchia di S. Martino a Weisskirch (com. Leymen, F). Dopo la Riforma (1528), Biel e Benken formarono un patriziato unico e una sola comunitÓ scolastica e parrocchiale. Nel 1621 fu demolita la cappella di Biel e costruita la nuova parrocchiale di Benken. Un edificio scolastico acquistato nel 1638 nel vicino com. di Hagenthal (in territorio franc.) fu demolito e ricostruito a Benken. Circondati dai villaggi catt. soggetti al principato vescovile di Basilea, entrambi i com. coltivarono stretti rapporti con l'Alsazia; durante la Rivoluzione diedero asilo a numerosi ebrei franc. rifugiati. Nel 1832 Biel e Benken furono incorporati nel nuovo cant. di Basilea Campagna. Privi di industrie e senza collegamento alla rete viaria dei servizi pubblici (la linea di autobus Oberwil-B. fu introdotta nel 1932), i due villaggi, tradizionalmente legati alla viticoltura, conservarono il loro carattere rurale fino agli anni '60. Un forte sviluppo prese avvio con la trasformazione del com. in localitÓ residenziale (78% di pendolari in uscita nel 1990). Nel 1981 Ŕ stata istituita una commissione incaricata della pianificazione del territorio e della salvaguardia del patrimonio architettonico meritevole di protezione.


Bibliografia
MAS BL, 1, 1969, 195-210
Heimatkunde Biel-Benken, 1993

Autrice/Autore: Brigitta Strub / mdi