Peist

Ex comune GR, circolo Schanfigg, distretto Plessur, dal 2013, unitamente a Calfreisen, Castiel, Langwies, LŘen, Molinis e Sankt Peter-Pagig, parte del comune di Arosa; (1084: de Paiste). Villaggio situato lungo la strada sul versante settentrionale del medio Schanfigg. Pop: 312 ab. nel 1780, 236 nel 1850, 160 nel 1900, 180 nel 1950, 229 nel 2000. Nel 1149 Ŕ menz. una curtis del convento di S. Lucio di Coira. Nel XII sec. il capitolo cattedrale di Coira riscuoteva a P. la decima sulle pecore, il vino e la segale. Fino al XIII sec. P. era l'insediamento dissodato da pop. romanze pi¨ all'interno nella valle. I signori von P., menz. nel 1262, risiedevano probabilmente nell'omonima fortezza. Signori territoriali di P. furono fino al 1338 i von Vaz, feudatari del vescovo di Coira, e poi i von Werdenberg e i von Toggenburg (1363). Il processo di germanizzazione prese avvio nel XIV sec. con l'arrivo dei Walser dalle zone periferiche pi¨ elevate della vallata. Nel 1436 P. aderý con il com. giurisdizionale di Sankt Peter alla Lega delle Dieci Giurisdizioni. Dal 1437 nuovi signori territoriali furono i von Montfort, poi i von Matsch (1471) e l'Austria (1479). Sul piano ecclesiastico P. faceva capo alla parrocchia di Sankt Peter; la chiesa dedicata ai SS. Callisto e Florino Ŕ menz. nel 1478. Il villaggio aderý alla Riforma nel 1530 ca. I diritti di signoria furono riscattati nel 1652, quelli legati al feudo vescovile nel 1657. Accanto all'allevamento e alla campicoltura, nella localitÓ ha una lunga tradizione anche l'artigianato. Il villaggio fu colpito da incendi (1622, 1724, 1749 e 1874) e da un'imponente frana (1975). La strada carrozzabile di valle (1875-77) e la ferrovia per Arosa (1914) collegano P. con Coira. Nel 2005 il settore primario offriva ca. un terzo dei posti di lavoro a P., il secondario poco pi¨ della metÓ.


Bibliografia
MAS GR, 2, 1937, 203
– F. Jecklin źAus der Geschichte der Gemeinde Peist╗, in BM, 1946, 238-251, 317

Autrice/Autore: JŘrg Simonett / cne