No 2

Didier, Charles

nascita 15.9.1805 Ginevra, morte 7.3.1864 Parigi, rif., probabilmente di Chardonney-sur-Morges. Figlio naturale di Jean-Emmanuel, procuratore legale, e di Henriette Nicolas, governante. ∞ (1839) Alexandrine Aglaé Hanonnet, figlia di Charles-Jean, di Sedan. Compì studi letterari a Ginevra (1827). Dopo la pubblicazione, nel 1825, di due raccolte di poesie, La Harpe helvétique e Mélodies helvétiques, D. si trasferì in Italia, dove lavorò come precettore (1827-30). Stabilitosi a Parigi nel 1830, si legò in rapporti di amicizia con Charles-Augustin Sainte-Beuve, George Sand e Félicité de Lamennais, praticando un'attività giornalistica e letteraria interrotta da frequenti viaggi. Il suo maggiore successo rimane il romanzo Roma sotterranea (1833). Disilluso, minato nella salute e confrontato a problemi finanziari, si tolse la vita.


Bibliografia
– J. Sellards, Dans le sillage du romantisme, 1933 (con elenco delle op.)

Autrice/Autore: Daniel Maggetti / gbp