24/07/2015 | segnalazione | PDF | stampare

Langwies

Com. GR, circ. Schanfigg, distr. Plessur; (1384: die lang Wise). Situato nell'alto Schanfigg, comprende le frazioni e gli insediamenti rurali di Platz, Litzirüti, Fondei e Sapün. La località è ubicata lungo la via più breve tra Coira e Davos attraverso il passo Strela. Pop: ca. 670 ab. nel 1623, 358 nel 1850, 285 nel 1900, 383 nel 1950, 286 nel 1980, 303 nel 2000. A Fondei è stata rinvenuta una punta di lancia risalente alla tarda età del Ferro. La colonizzazione dello Schanfigg posteriore ebbe inizio nel 1273 su iniziativa del capitolo cattedrale di Coira e del convento di S. Lucio, dapprima con l'insediamento di rom. provenienti da Peist, dal 1307 con la migrazione di Walser germanofoni. A L., punto d'accesso alle valli laterali, fu eretta nel 1385 la chiesa mariana, il cui diritto di patronato era detenuto dal convento di Pfäfers. Il com. giurisdizionale si sviluppò attorno al 1400 dalla fusione delle vicinanze germanofone di L., Praden, Fondei e Sapün, nello Schanfigg centrale (senza Arosa). Fino al 1338 il territorio era soggetto ai von Vaz, cui seguirono i von Werdenberg e, nel 1363, i von Toggenburg. Dal 1436 L. e Sankt Peter formarono un Comun grande della Lega delle Dieci Giurisdizioni. Contrariamente al com. giurisdizionale di Sankt Peter (detto anche Ausserschanfigg), allora rom., L. possedeva un tribunale di bassa giustizia e nominava autonomamente il proprio Ammann, come risulta dalla lettera di franchigia del 1441. Nuovi signori territoriali furono i von Montfort (dal 1437), i von Matsch (dal 1471) e l'Austria (dal 1479). La Riforma fu introdotta verso il 1530. I diritti signorili vennero riscattati nel 1652, i diritti feudali vescovili nel 1657. Dal 1851 L. fa parte del circ. dello Schanfigg nel distr. della Plessur, assieme ai com. dell'Ausserschanfigg e Arosa (dal 1857), ma non a Praden. La carrozzabile per Coira fu costruita negli anni 1875-77, quella per Arosa negli anni 1888-91. Dal 1914 esistono due stazioni sulla linea ferroviaria Coira-Arosa (L. e Litzirüti). Fondei non è più abitato in maniera permanente.


Bibliografia
MAS GR, 2, 1937, 186-192
– E. Meyer-Marthaler, «Langwies und die Anfänge seines Gerichts», in BM, 1977, 329-354
– R. Furter, «Langwies», in BM, 2000, 59-72

Autrice/Autore: Jürg Simonett / ato