• <b>Remigius Faesch</b><br>Ritratto del 1621. Olio su tela di  Bartholomäus Sarburgh (Kunstmuseum Basel, Museum Faesch 1823, Inv. 2048). La data del decesso (1670) raffigurata sul ritratto è errata.

No 12

Faesch, Remigius

nascita 26.5.1595 Basilea, morte 27.2.1667 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Johann Rudolf ( -> 5). Celibe. Dal 1614 al 1616 studiò a Ginevra, Bourges, Parigi e Marburgo (allievo di Hermann von Vultejus e di Sixtus Johannes Amama, detto Sixtinus). Conclusi gli studi a Basilea, fece un lungo viaggio in Italia (1620-21). Dottore in diritto nel 1628, divenne professore di Institutiones (1628), di Codex (1630) e di Pandette (1637). Fu consigliere dei duchi del Württemberg e dei margravi del Baden-Durlach. Rettore dell'Univ. di Basilea (negli anni 1637-38, 1649-50 e 1660-61), fondò la collezione artistica divenuta celebre come Gabinetto Faesch, da lui costituita come fedecommesso fam., e un giardino botanico. Curò la riedizione della Institutionum Imperalium analysis di Giulio Pace a Beriga.

<b>Remigius Faesch</b><br>Ritratto del 1621. Olio su tela di  Bartholomäus Sarburgh (Kunstmuseum Basel, Museum Faesch 1823, Inv. 2048).<BR/>La data del decesso (1670) raffigurata sul ritratto è errata.<BR/>
Ritratto del 1621. Olio su tela di Bartholomäus Sarburgh (Kunstmuseum Basel, Museum Faesch 1823, Inv. 2048).
(...)


Archivi
– Orazione funebre presso StABS
Bibliografia
– A. Staehelin, Geschichte der Universität Basel 1632-1818, 1957
– A. Berchtold, Bâle et l'Europe, 2, 1990, 761-763

Autrice/Autore: Theodor Bühler / vfe