Seuzach

Com. ZH, distr. Winterthur; (1263: Sözach; 1125: Horringen). Confina a nord con la città di Winterhur e comprende il villaggio di S. e gli insediamenti di Oberohringen e Unterohringen. Pop: 100 ab. nel XV sec., ca. 500 verso il 1750, 741 nel 1850, 805 nel 1900, 1518 nel 1950, 2484 nel 1960, 6558 nel 2000.

I proprietari fondiari menz. prima del 1500 sono i conti von Kyburg e i loro eredi, i conti d'Asburgo, il vescovo di Costanza, chiese e cittadini di Winterthur e dintorni, cittadini di Sciaffusa, ministeriali e il convento di Gfenn. I signori von Heimenstein residenti a S. nel 1279 non ebbero un ruolo significativo. Unterohringen fu una proprietà fondiaria compatta degli Asburgo. Il convento di Kreuzlingen (subentrando al vescovo di Costanza) possedette beni e diritti a Oberohringen, analogamente ai signori von Hünenberg (dopo la metà del XV sec.). Nel 1452 la città di Zurigo acquisì il villaggio e le fattorie di Ohringen, quale parte della contea di Kyburg. Nel 1798 S. passò al distr. di Andelfingen, nel 1803 a quello di Winterthur, nel 1815 al baliaggio (Oberamt) risp. dal 1831 al distr. di Winterthur. Dal 1803 al 1929, S., Oberohringen e Unterohringen costituirono tre Zivilgemeinden.

La chiesa di S. Martino venne consacrata nel 1131 e ampliata nel 1494-1500; la casa parrocchiale risale al 1518. Nel 1494 l'ospedale di Winterthur ne acquistò i diritti di patronato e di decima. Nel 1542 il com. parrocchiale di S. fu il primo del cant. Zurigo a reintrodurre il canto liturgico dopo la Riforma.

Benché dal XVII sec. il villaggio fosse prevalentemente abitato da Tauner, la povertà rimase relativamente contenuta grazie alle opportunità di reddito offerte dalla città di Winterthur. Inoltre, il com. sfruttò abilmente le sue risorse (creazione di un bacino artificiale per l'itticoltura nel 1517-24). Lungo il ruscello Krebsbach, S. e Ohringen irrigavano le loro colture tramite inondazioni (prati irrigui).

Il piccolo castello di Unterohringen, fatto costruire verso il 1800 dal viceprefetto Johann Heinrich Keller, dal 1897 al 1914 fu la residenza della fam. prussiana von Manteuffel. La tenuta di campagna di Heimenstein risale al 1809. All'inizio del XIX sec., la mentalità contadina dominante impedì la progettata realizzazione di filande. Nel 1834 Oberohringen e Unterohringen vennero collegate alla nuova strada verso Sciaffusa. Per partecipare finanziariamente alla costruzione della linea ferroviaria Winterthur-Etzwilen, aperta nel 1875, S. vendette legname del bosco com. All'inizio del XX sec. sorsero le prime case di abitazione lungo la strada che porta alla stazione ferroviaria. Nel 1941 il com. procedette a migliorie fondiarie e a una ricomposizione parcellare. Le abitazioni sociali sulla strada per Reutlingen sorsero nel 1948. Il piano regolatore del 1960 favorì una forte crescita demografica e insediativa. Dal XIX sec. agli anni 1960-70 le industrie di Winterthur offrirono la maggior parte dei posti di lavoro; in seguito il pendolarsimo in uscita si concentrò nel settore dei servizi. In seguito all'allacciamento all'autostrada A1 (1968) a Oberohringen si sviluppò un'ampia zona industriale e commerciale. Nel 1990 S. venne collegato direttamente a Zurigo tramite la rete ferroviaria regionale S-Bahn (nuova stazione nel 2002).


Bibliografia
– E. Klauser, J. Schäppi, Aus der Geschichte der Gemeinde Seuzach mit ehemaligen Höfen Unter- und Oberohringen, 1937 (19782 ed. ampliata)
– O. Sigg, M. Brühlmeier, Seuzach, 2011

Autrice/Autore: Otto Sigg / sma