Rickenbach (ZH)

Com. ZH, distr. Winterthur; (1040: Richenbach, secondo una copia del XVI sec.; 1220: Richinbach). Situato nel sud del Weinland zurighese, comprende il villaggio compatto di R., la tenuta di Hintergrüt (dal 1868) e il villaggio di Sulz (dal 1934). Pop: ca. 125 ab. nel 1467, 227 nel 1634, 385 nel 1850, 376 nel 1900, 417 nel 1930, 615 nel 1941, 708 nel 1950, 1573 nel 1970, 2027 nel 2000. Una precoce colonizzazione del territorio è attestata da tombe dell'età del Bronzo, della cultura di Hallstatt e dell'alto ME. Una fortezza dei signori von Sulz, cavalieri nobili (menz. dal 1259), non è localizzabile. Nel basso ME sono attestati beni dei conventi di Einsiedeln, Reichenau e San Gallo nonché dei nobili von Wartenberg. Vasti possedimenti appartennero nel XIII sec. ai von Kyburg e, in seguito, agli Asburgo. L'alta e la bassa giurisdizione passarono, nel 1424 come pegno e nel 1452 in via definitiva, dagli Asburgo alla città di Zurigo, che attribuì R. all'Enneramt del baliaggio di Kyburg (fino al 1798). Il com. ottenne degli statuti nel 1495. La chiesa, il cui patrono principale fu S. Giorgio e quello secondario S. Ulrico, è menz. la prima volta nel 1275. I diritti di collazione passarono nel 1519 da Konrad von Schellenberg, originario di Hüfingen (Baden, D), al capitolo dei canonici di Embrach e, nel 1524, da questo alla città di Zurigo. Nel 1608 Sulz fu attribuito alla parrocchia di Dinhard. La chiesa di R. venne quasi completamente ricostruita nel 1695. Nel 1964-66 la vecchia casa parrocchiale rif. fu sostituita da un centro parrocchiale e venne edificato un nuovo campanile. Nel 1934 Sulz venne separato dal com. di Dinhard e sul piano ecclesiastico e politico fu assegnato a R. Nel 1958 fu inaugurata la chiesa catt. di S. Giuseppe a Sulz. Fino al XX sec. inoltrato l'agricoltura, integrata dall'artigianato rurale, costituì la fonte principale di reddito del com. I due villaggi furono collegati alla linea ferroviaria Winterthur-Romanshorn, inaugurata nel 1855, solo nel 1907 con l'apertura della stazione di Attikon (dal 1936 R.-Attikon, a sud di Sulz). Dagli anni 1960-70 tra la stazione e Sulz sorsero, oltre a una modesta zona industriale (fabbriche di carta millimetrata e ovatta), quartieri di case unifam. trasformando la località in un com. residenziale periurbano (78% i pendolari in uscita nel 2000) della regione di Winterthur con Sulz come centro, mentre R. ha conservato il suo carattere rurale. Nel 2005 il settore primario offriva il 22% dei 438 posti di lavoro nel com., il terziario il 59%.


Bibliografia
– A. Denzler, Geschichte der Gemeinde Rickenbach, 1961
MAS ZH, 8, 1986, 249-271

Autrice/Autore: Ueli Müller / sma