20/01/2004 | segnalazione | PDF | stampare

Clugin

Com. GR, circ. Schams, distr. Hinterrhein; (1243: de Cloduno; rom.: Clugen). Villaggio agglomerato ai piedi dello Schamserberg. Pop: 50 ab. nel 1835, 59 nel 1850, 72 nel 1860, 31 nel 1900, 62 nel 1950, 33 nel 2000. La rocca Cagliatscha (in rovina) Ŕ del XIII sec. GiÓ agli inizi del XIII sec. la zona era popolata da allevatori e cerealicoltori. Una comunitÓ di contadini liberi con diritto di bassa giustizia Ŕ attestata sullo Schamserberg nel 1204. I diritti di sovranitÓ territoriali sulla valle di Schams passarono dalla diocesi di Coira ai von Vaz, ai von Werdenberg e, dal 1456, di nuovo alla diocesi di Coira, prima di essere riscattati da Schams nel 1458. Sul piano religioso C. dipendeva da S. Martino di Zillis; la chiesa (forse dedicata a S. Simplicio, menz. verso il 1500) Ŕ del XII sec., mentre le sue pitture murali, nello stile del maestro di Waltensburg, sono del 1350 ca. Dopo avere aderito alla Riforma nel 1530 ca., C. costituý una comunitÓ parrocchiale con i villaggi del basso Schamserberg dal 1627 al 1894. Fino al 1851 C. fu una vicinanza della giurisdizione dello Schams; assieme a Donath, Pazen, Farden e Casti formava una piccola circoscrizione giudiziaria (civile). Il raccordo con la strada cant. (presso Pignia-Bad) fu aperto nel 1951. C., molto legato all'agricoltura, Ŕ fortemente orientato verso Andeer (migliorie fondiarie dal 1981). Dal 1920 al 1980 la pop. di lingua rom. Ŕ scesa dall'84% al 24%.


Bibliografia
MAS GR, 5, 1943, 195-199
Gem. GR

Autrice/Autore: JŘrg Simonett / vfe