Alt-Falkenstein

Fortezza medievale situata nel com. di Balsthal (SO), all'ingresso dell'Hauenstein superiore, sullo sperone roccioso della chiusa valliva di Balsthal. L'edificio comprendeva un dongione circolare sovrastante il fossato e un'ala residenziale composita, a pianta irregolare, costruita seguendo la morfologia del terreno. Costruita in data ignota, la fortezza Ŕ menz. per la prima volta nel 1255; compare con il nome di A. solo verso il 1375, dopo la ricostruzione della fortezza di Neu-Falkenstein, di origini pi¨ antiche, situata presso la vicina chiusa di Sankt Wolfgang. A. era la residenza del ramo dei conti di Falkenstein, staccatosi dai Bechburg: nel 1324 l'Austria ottenne il diritto di guarnigione. Nel 1420 Hans von Falkenstein vendette per 3000 fiorini A. e il piccolo borgo di Klus a Soletta; a partire dal 1570 la fortezza divenne la sede del landscriba del baliaggio solettese di Falkenstein. Nel 1801 l'edificio e la tenuta annessa, che in precedenza erano stati messi all'asta per tre volte, furono acquistati per 7500 franchi da Jakob Brunner, prefetto distr. e oste della locanda R÷ssli a Balsthal. Dopo vari passaggi di proprietÓ, nel 1923 A. fu donata al cant. Soletta; restaurata nel 1923-26, attualmente ospita un museo regionale.


Bibliografia
– W. Meyer, Burgen von A bis Z, 1981

Autrice/Autore: Peter Kaiser / vfe