07/04/2011 | segnalazione | PDF | stampare | 

Portein

Ex com. GR, circ. Thusis, distr. Hinterrhein, dal 2010 fa parte, con Präz, Sarn e Tartar del com. di Cazis; (1378: Purteyn; rom. Purtagn). Villaggio compatto disposto in piccole frazioni, situato sull'altura tra il fiume Porteiner Tobel e la Val da la Malanotg. Pop: 48 ab. nel 1808, 65 nel 1850, 30 nel 1900, 37 nel 1950, 26 nel 2000. P. fu il centro di una comunità di contadini liberi, che amministrava autonomamente la bassa giustizia, confluita in seguito nel com. giurisdizionale di Heinzenberg. Signori territoriali di P. furono fino al 1337 i von Vaz, poi i von Werdenberg e i von Rhäzüns, e dal 1475 il vescovo di Coira. Gli ultimi diritti furono riscattati nel 1709. Sul piano ecclesiastico P. dipese dapprima dalla chiesa di S. Giovanni Battista (Hohenrätien); dal 1505 tutti i fedeli del com. giurisdizionale di Heitenberg (salvo quelli di Masein) fecero capo alla chiesa parrocchiale di S. Gallo a P. La Riforma fu introdotta nel 1530-40. La chiesa di S. Gallo rovinò nel 1720 nel Porteiner Tobel e fu sostituita da una nuova costruzione nel villaggio. Nel 2000 P. era il com. meno popolato del cant. Grigioni (non vi erano più ab. di lingua rom.). Sprovvisto di scuola, negozio, ufficio postale e ristorante, P. era costretto a svolgere molti compiti in consorzio con altri com., ciò che determinò l'aggregazione com. del 2010.


Bibliografia
MAS GR, 3, 1940, 206-208
Gem. GR

Autrice/Autore: Jürg Simonett / cne