06/12/2016 | segnalazione | PDF | stampare | 

Tumegl/Tomils

Ex comune GR, circolo Domigliasca, distretto Hinterrhein, dal 2009 al 2014 form˛ con Feldis/Veulden, Scheid e Trans il comune di Tomils, integrato nel 2015 nel comune di Domleschg; (1141: in Tumillis; ted.: Tomils). Situato su di un basso terrazzo sulla sponda destra del Reno posteriore. Pop: 202 ab. nel 1803, 226 nel 1850, 233 nel 1900, 266 nel 1950, 321 nel 2000. Sono stati rinvenuti reperti dell'etÓ del Bronzo e di epoca romana. Nel 1275 la corte (Meierhof) vescovile di T. divenne feudo dei von Vaz; con la fortezza di Ortenstein, sede dei feudatari, costruita verso il 1250 sotto T. e menz. nel 1309, formava il nucleo della sovranitÓ territoriale della Domigliasca esterna. Nel 1527 i diritti signorili furono venduti al com. giurisdizionale di Ortenstein e alla vicinia di T. Sul piano ecclesiastico T. fece capo fino al tardo ME alla chiesa di S. Lorenzo a Paspels. La chiesa di S. Maurizio, attestata nel 1398 come parrocchiale, all'inizio del XXI sec. era una rovina al margine orientale del villaggio; era stata preceduta da un edificio del VI o VII sec. e da uno di epoca carolingia. La chiesa parrocchiale dell'Incoronazione di Maria, menz. nel 1474, fu consacrata nel 1486. La minoranza rif. non sopravvisse. I villaggi della Domigliasca esterna delimitarono i rispettivi territori com. nel 1596. L'affare di Tomils (1766) nel 1788 port˛ alla suddivisione di Ortenstein nelle semigiurisdizioni di im Berg e im Boden (esistite fino al 1851). Rothenbrunnen si separ˛ nel 1848. L'allevamento di bestiame, la campicoltura e la frutticoltura costituivano le principali fonti di reddito. La strada carrozzabile per Feldis fu costruita nel 1901-04. Nel 2000 quasi il 95% della pop. parlava ted. e poco pi¨ del 4% rom.


Bibliografia
MAS GR, 3, 1940, 154-176
Gem. GR

Autrice/Autore: JŘrg Simonett / lta