25/02/2013 | segnalazione | PDF | stampare

Uors

Ex com. GR, dal 2013 frazione della vicinanza di Suraua nel com. di Lumnezia, circ. Lumnezia, distr. Surselva (distr. Glenner fino al 2000). Sovrasta la gola della Val Mulin, alla confluenza tra il Glenner e il Reno di Vals, all'intersezione delle vie di comunicazione tra l'alta val Lumnezia e la valle di Vals; (831: villa Vorce; 1290: Furze; antico nome ted.: Furth). Pop: 156 ab. nel 1850, 104 nel 1900, 88 nel 1950, 91 nel 1960. Nel ME U. fu un feudo della diocesi di Coira detenuto dai Belmont (fino al 1371) e poi dai de Sacco-Mesocco (dal 1390). I diritti feudali furono riscattati nel 1538. Fino al 1851 U. form˛ una vicinanza con Tersnaus e Duvin, in seguito divenne com. autonomo. Nel 1963 U. si aggreg˛ con Peiden per formare il com. di U.-Peiden. Dal 2002 al 2012 quest'ultimo fu unito con Camuns, Surcasti e Tersnaus nel com. di Suraua. Sul piano ecclesiastico U. dipese dapprima da S. Vincenzo a Pleif e dal 1528 da Surcasti. Gli insediamenti di Cresta e Caglia (abbandonati) e di Runs (sul terrazzo di Camuns) fecero parte del com. fino al 1903. A turno U. ospita la Landsgemeinde del circ. della Lumnezia. Nel 1970 sorsero a U. un centro scolastico elementare (chiuso nel 2008) e un centro culturale per le localitÓ di U., Peiden, Camuns, Tersnaus e Surcasti.


Bibliografia
Gem. GR
MAS GR, 4, 1942, 155-157
Gasetta Romontscha, 17.8.1991

Autrice/Autore: Adolf Collenberg / cne