No 2

Kübler [-Ross], Elisabeth

nascita 8.7.1926 Zurigo, morte 24.8.2004 Scottsdale (Arizona), rif., di Siblingen. Figlia di Ernst, uomo d'affari zurighese, e di Emma Villiger. ∞ (1958) Emanuel Ross, medico, di New York. Studiò medicina a Zurigo, conseguendo l'abilitazione all'esercizio della professione nel 1957 e il dottorato nel 1960. Medico psichiatra a Long Island, New York e Denver (dal 1958) e professore assistente di psichiatria a Chicago (1965-70), diresse un centro di cura che aveva fondato nei pressi di Escondido (California) e dal 1977 al 1995 il Centro Elisabeth Kübler-Ross a Head Waters (Virginia). Ebbe un ruolo pionieristico nel campo dell'accompagnamento dei malati terminali. Nel suo bestseller La morte e il morire (1969) descrisse i cinque stadi che può attraversare una persona confrontata con la morte (negazione, rabbia, contrattazione, depressione, accettazione), affrontando apertamente il tema della morte e aprendo la strada al movimento Hospice. Promosse le sue teorie in numerosi workshop e conferenze in tutto il mondo; la sua interpretazione schematica e semplificata del processo della morte oggi è ritenuta superata. In un secondo tempo concentrò la sua attenzione sulle esperienze di pazienti giudicati clinicamente morti e riferì dei propri contatti con entità spirituali; difese le sue concezioni con tale veemenza da perdere molto credito negli ambienti specialistici della psicologia e della psichiatria, nonostante i suoi indiscussi meriti. Autrice di 20 libri tradotti in numerose lingue, fu insignita di 23 dottorati h.c. e di diversi altri riconoscimenti.


Bibliografia
– D. Gill, E. Kübler-Ross, 1986 (inglese 1981)
– S. Schaup, E. Kübler-Ross, 1996
– M. Chaban, The Life Work of Dr. E. Kübler-Ross and its Impact on the Death Awareness Movement, 2000

Autrice/Autore: Hubert Steinke / cmu