21/12/2006 | segnalazione | PDF | stampare | 
No 2

Klebs, Edwin

nascita 6.2.1834 Königsberg,morte 23.10.1913 Berna, rif., cittadino prussiano, dal 1867 di Oberburg. Figlio di Friedrich Heinrich, giudice del tribunale distr. e cittadino, e di Sophie Reich. ∞ (1867) Marie Rosetta Grossenbacher, figlia di Samuel, di Affoltern im Emmental. Dal 1852 studiò medicina a Königsberg, Würzburg, Jena e Berlino, conseguendo il dottorato a Berlino nel 1856. Attivo quale medico, in seguito fu libero docente e assistente a Königsberg (1859), lavorò a Berlino con Rudolf Virchow (1861) e fu professore straordinario (1866) e ordinario (1867) di patologia all'Univ. di Berna. Divenne poi professore ordinario a Würzburg (1872), Praga (dal 1873) e Zurigo (1882-93), dove fu costretto a dimettersi per essersi espresso a favore di un migliore approvvigionamento idrico durante l'epidemia di tifo del 1884-85 e per critiche relative allo svolgimento del suo mandato. Nel 1894 si trasferì negli Stati Uniti e fu professore al Rush Medical College di Chicago. Dal 1900 soggiornò a Langenthal, Hannover, Berlino, Losanna e Berna. Nel 1871 fu fondatore e primo redattore del Correspondenz-Blatt für Schweizer Ärzte. Autore di numerose pubblicazioni, fu un importante pioniere nei campi della batteriologia (teoria dei germi), dell'infettivologia (infezione delle ferite, tubercolosi, tifo) e della morfologia patologica (gigantismo). Le sue idee stimolarono molti ricercatori e solo più tardi furono in parte confermate e in parte confutate. Diede il nome al genere di batteri Klebsiella.


Archivi
– Fondo parziale presso Ist. di storia della medicina, Univ. di Berna
Bibliografia
– A. C. Klebs, «Die wissenschaftlichen Arbeiten von E. Klebs», in Verhandlungen der Deutschen Pathologischen Gesellschaft, 17, 1914, 590-597 (con elenco delle op.)
NDB, 11, 719 sg.

Autrice/Autore: Urs Boschung / ato