06/10/2009 | segnalazione | PDF | stampare

Lütisburg

Com. SG, regione Toggenburg; (1214: Liutinsburch). Le frazioni di Rindal, Tufertschwil e Alenschwanden sono già attestate in epoca precedente; (849: Runtal; 928: Turolveswilare; 928: Waleessvanton). Il com. comprende il villaggio omonimo, situato su una cresta rocciosa alla confluenza dei fiumi Thur e Necker, e le frazioni di Tufertschwil (sopra una notevole parete di molassa), Oberrindal, Unterrindal, Winzenberg, Rimensberg, Grünhügel, Gonzenbach, Schauenberg, Haslen, Dottenwil, Altegg, Wildenhof, Herrensberg e Chrummentürli, sparse in una regione collinosa. Pop: 1070 ab. nel 1803, 1285 nel 1850, 1270 nel 1900, 1372 nel 1950, 1395 nel 2000.

L'abbazia di San Gallo fece costruire nel 1078 una fortezza per il ministeriale Liuto, ma poco dopo decise di abbandonarla. La sua importanza strategica spinse i conti von Toggenburg a farne una delle loro residenze principali tra il XIII e il XV sec. Dopo l'acquisto della contea del Toggenburgo da parte del principato abbaziale di San Gallo, la fortezza divenne sede balivale. I servi fecero capo alla giurisdizione di Bazenheid. Il com. politico di L. fu istituito nel 1803.

Un prete secolare è attestato a L. nel 1214, una chiesa nel 1275 e la cappella medievale di S. Bartolomeo a Tufertschwil nel 1529 (rimaneggiata nel 1891). Dopo la Riforma (1528) la chiesa servì a entrambe le confessioni (1537-1935). La minoranza rif. fece capo alla comunità parrocchiale di Kirchberg (SG, 1559-1856) e la maggioranza catt. alle parrocchie di Bütschwil e, fino al 1691, di Ganterschwil. Con le pietre della vicina fortezza, che ospitava in una delle sue ali la scuola catt., nel 1810-11 fu costruita l'attuale chiesa parrocchiale di S. Michele, utilizzata in un primo tempo da entrambe le confessioni, poi solo dai catt. Nel 1935 fu eretta una chiesa rif.

Le scuole, in precedenza confessionali, furono riunite dal 1970. L'orfanotrofio catt., oggi villaggio per bambini Sankt Iddaheim, fu fondato nel 1877 ad Altgonzenbach. L'agricoltura, l'industria (fonderia, maglio per la lavorazione del rame) e l'artigianato erano le principali attività nel XIX e XX sec. Nel 1870 fu aperta la stazione sulla linea ferroviaria Rapperswil (SG)-Wil (SG). Il paesaggio è caratterizzato dalla presenza di ponti e passerelle, tra cui il ponte coperto in legno sulla Thur (1790), la Letzibrücke (1853, 1969), il viadotto ferroviario del Guggenloch (1870, 1945) e il nuovo ponte sulla Thur (1997). Nel 2007 è stato costruito un grande complesso sportivo.


Bibliografia
– E. Lüber (a cura di), Das Lütisburger Buch, 1990
– H. Büchler (a cura di), Das Toggenburg, 1992, 314

Autrice/Autore: Hans Büchler / sma