Bertschikon

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Ex comune ZH, distretto Winterthur, dal 2014 parte del comune di Wiesendangen. Il territorio com. comprendeva oltre 30 tra villaggi, fattorie e frazioni, al confine con il cant. Turgovia. Creazione dell'Elvetica, il com. fu pienamente stabilito solo nel 1882. Era formato da sette precedenti Zivilgemeinden: B., Gundetswil, Kefikon (parte zurighese), Liebensberg, Stegen, Gündlikon e Zünikon, tutti sciolti nel 1928; (1255: Bersinkon; Gündlikon: Cundilinchova (?) nel 774, Gundilinchova nel 1162). Pop: 823 ab. nel 1836, 949 nel 1850, 643 nel 1900, 720 nel 1950, 985 nel 2000.

Tracce di insediamenti romani sono state scoperte nello Ziegelacker; i dati toponomastici indicano una colonizzazione nel VII/VIII sec. Nel tardo ME proprietà fondiarie e diritti signorili erano soprattutto in mano ai von Kyburg, agli Asburgo e alle abbazie di San Gallo e di Reichenau. L'alta e bassa giustizia sul villaggio e su alcune altre fattorie passarono nel 1471 dagli Asburgo a Zurigo, che riunì tutte le piccole signorie staccate dalla signoria di Hegi, acquisita nel 1587, per formare il baliaggio omonimo. La metà di Kefikon fu annessa a B. solo nel 1798. Sul piano ecclesiastico B. dipese per una parte da Gachnang, per l'altra parte (Gündlikon e Zünikon) da Elgg. Le modalità di formazione dei com. nel tardo ME e nei sec. successivi sono esemplificate dalle disposizioni che regolamentavano l'accesso alla cittadinanza di Gundetswil (1636). Nel 1850 B. contava, oltre a 118 contadini, 53 operai attivi nella fabbrica di cotone stampato di Islikon, un vicino villaggio turgoviese. L'assenza di un centro insediativo e la debolezza del com. hanno frenato lo sviluppo di B., dove mancano allacciamenti alla rete dei trasporti pubblici e infrastrutture locali. L'acquedotto com. venne così creato solo nel 1958 con la fusione di cinque enti pubblici. La delimitazione di una zona edilizia a Gundetswil ha rafforzato il ruolo residenziale dell'agglomerato: con ancora il 43% di occupati nel primario e il 68% di pendolari in uscita (1990), B. si stava trasformando alla fine del XX sec. in una località semiagricola.


Bibliografia
MAS ZH, 8, 1986, 272-286

Autrice/Autore: Martin Illi / vfe