02/04/2003 | segnalazione | PDF | stampare | 

Bütschwil

Com. SG, distr. Alttoggenburg; (779: Bucinesvilare). Sulla sponda sinistra della Thur, B. (com. dal 1803) comprende i villaggi di B. e Dietfurt, situati lungo la strada, e le frazioni di Grämingen, Tierhag, Feld, Kengelbach, Zwiselen, sulla sua sponda destra Langensteig e Laufen. Pop: 1750 ab. nel 1827, 1961 nel 1850, 2869 nel 1900, 3149 nel 1910, 3379 nel 1950, 3449 nel 1990, 3550 nel 2000.

La curtis di B. passò nell'885 all'abbazia di San Gallo, che nel 1280 la diede in pegno ai conti von Werdenberg. Nel 1340 la signoria fondiaria divenne proprietà dei conti von Toggenburg. Nel 1475 venne riacquistata dall'abbazia di San Gallo, che aveva ottenuto la signoria territoriale su tutto il Toggenburgo. L'attuale territorio com. era suddiviso fra diverse giurisdizioni (Bazenheid, Neckertal, Wattwil). Cappella menz. nel 1275. Fino al 1414 il villaggio fece capo a Ganterschwil, in seguito divenne parrocchia indipendente. Con la Riforma si formarono due schieramenti; dopo il 1531 la maggior parte degli ab. tornò a praticare il culto catt., la chiesa venne tuttavia utilizzata sia da catt. sia da prot. fino al 1778. Durante la guerra del Toggenburgo (1712), il com. parteggiò per la politica abbaziale. A partire dal 1850 l'industria tessile mutò l'economia locale, fino ad allora basata sulla campicoltura e sull'allevamento del bestiame: vennero aperti uno stabilimento per la tessitura meccanica di stoffe colorate a Sohr, due stabilimenti per la ricamatura meccanica nel villaggio di B. e tre a Dietfurt. In queste località avviarono la loro attività pure una tintoria, uno stabilimento per l'imbozzimatura, e la fabbrica di filati e tessili Dietfurt AG, che alla fine degli anni '60 impiegava dai 600 ai 700 collaboratori e negli anni 1999-2000 ha cessato l'attività. I villaggi di B. e Dietfurt, in rapida crescita, nel 1870 ottennero l'allacciamento alla ferrovia del Toggenburgo. La scuola secondaria privata di B.-Gantenschwil, fondata nel 1863, divenne proprietà dei due com. nel 1913. La parrocchia evangelica, fondata nel 1905, fece costruire una chiesa a Feld. All'inizio del XXI sec., l'importanza del settore tessile risultava diminuita (un'impresa, ca. 30 posti di lavoro). La struttura economica del com. si fonda sull'industria del metallo e della lavorazione del legno, su una produzione artigiana molto varia e sul settore agricolo. B. è sede di una casa di cura regionale. L'ass. del museo locale ha ripristinato l'antica segheria di Hätschberg e il mulino di Taa.


Bibliografia
– J. Hollenstein, Aus der Geschichte von Bütschwil, 1979
– D. Studer, Gemeinde Bütschwil, Ortsbilder und Bauten, 1993

Autrice/Autore: Hans Büchler / yps