No 3

Vaucher, Constantin

nascita 15.6.1768 (Gabriel-Constant) Ginevra,morte 26.4.1814 Ginevra, rif., di Fleurier (oggi com. Val-de-Travers) e Ginevra. Figlio di Abraham, gioielliere e pittore su smalto, e di Jeanne-Pernette Descombaz. Celibe. Si form˛ alla scuola di disegno di Ginevra (1780-82), poi a Roma (1782-89) come allievo di Jean-Pierre Saint-Ours, cugino di sua madre. Pittore di soggetti storici in stile neoclassico, contribuý a diffondere questo genere a Ginevra (Salon della Soc. delle arti, 1789). Diresse l'Acc. di pittura dal vivo della Soc. delle arti di Ginevra (1794-96). Diede anche lezioni private, spec. a Joseph Hornung e Abraham Constantin. Dal 1799 pass˛ progressivamente dalla pittura al disegno e dai motivi storici al ritratto. Vinse il primo premio dell'Acc. di Parma (1785).


Bibliografia
DBAS, 1067 sg.
– P.-A. Guerretta, ź"C'est un nouveau Poussin qui s'avance sur la scŔne...": Gabriel-Constant Vaucher dans le contexte du revival du mythe de Brutus autour de 1785╗, in Liber veritatis, 2007, 283-295

Autrice/Autore: Laurence Cesa-Mugny / gbp