10/02/2003 | segnalazione | PDF | stampare

Brunnadern (SG)

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Com. SG, distr. Neutoggenburg; (1377 Brunadran). Il villaggio di B. e le frazioni di Chrüzweg, Spreitenbach, Furt (in parte com. Mogelsberg) e Taa sono ubicati nel fondovalle del Necker, ai piedi del versante settentrionale della Wasserfluh. Ciò che resta del territorio com., fortemente frazionato e collinoso, comprende le frazioni di Bitzi, Waldschwil, Vögelisegg, Steig, Haselacker, Schwendi, Niderwil, Reitenberg, Homberg e Hinteregg. Pop: 930 ab. nel 1803, 781 nel 1827, 931 nel 1850, 710 nel 1900, 735 nel 1950, 587 nel 1970, 917 nel 2000.

La regione di B., abitata tardivamente e priva di un nucleo fino al XVIII sec., nel tardo ME dipese dalla signoria dei conti von Toggenburg; nel 1468 passò, insieme al Toggenburgo, all'abbazia di San Gallo. Una parte era sottoposta alla giurisdizione di Hemberg e l'altra a quella della valle del Necker. Una cappella medievale, appartenente alla parrocchia di Oberhelfenschwil, fu sostituita da un nuovo edificio nel 1461. Nel 1528 gli ab. di B. passarono al culto rif. La parrocchia autonoma venne costituita solo nel 1708; la chiesa fu costruita nel 1763 da Hans Ulrich Grubenmann. Nel 1803 le frazioni e le varie parti del villaggio si unirono a costituire il com. di B.

Nel villaggio e nelle frazioni di Spreitenbach e Furt sono visibili numerose case rurali tipiche del Toggenburgo, risalenti al XVII e XVIII sec. Una scuola itinerante è menz. nel 1745; nel 1874 si sono unite la scuola del villaggio e quella di Reitenberg. La diffusione della tessitura e del ricamo a domicilio nel XVII e XVIII sec. portò nel corso del XIX sec. all'apertura di alcune fabbriche tessili di maggiori dimensioni nel centro di B. (filanda, tintoria), a Furt e Spreitenbach; nel 1872 lo stabilimento di Spreitenbach fu trasformato in un pastificio. Lo sviluppo dell'industria del ricamo, iniziato nel 1850, raggiunse il suo massimo verso il 1880, ma crollò con la crisi degli anni attorno al 1920. Dal 1945 l'economia locale è caratterizzata da modeste aziende agricole fam., dall'artigianato, da piccole industrie e dal turismo. Nel 1910 B. fu dotato di una stazione ferroviaria (ferrovia lago di Costanza-Toggenburgo); nel 1912 divenne località di partenza della linea postale a destinazione di Sankt Peterzell e Waldstatt. La scuola secondaria di B.-Oberhelfenschwil-Mogelsberg, aperta nel 1956, include dal 1977 anche il centro scolastico superiore del Necker. Nel 1971 la comunità rif. ha aperto una casa per anziani medicalizzata. Il numero di aziende agricole è in continua diminuzione, a favore di un aumento delle attività nei settori secondario e terziario.


Bibliografia
– U. Tobler, Kirche und Kirchgemeinde von Brunnadern, 1964
– K. Künzler (a cura di), Brunnadern, 1977
Geschichte der Schule Brunnadern, 1990

Autrice/Autore: Hans Büchler / mdi