Wildhaus

Ex comune SG, regione Toggenburgo, dal 2010 forma con Alt Sankt Johann il comune di Wildhaus-Alt Sankt Johann; (1334: Wildenhuss). Situato nel varco tra la valle della Thur e quella del Reno, il territorio com. si estendeva a nord dal confine con i cant. di Appenzello Interno ed Esterno alla cima del Säntis (2502 m) e dell'Altmann (2435 m) e a sud sopra la valle della Thur fino al Gamser Rugg (2076 m) nella catena dei Churfirsten e comprendeva il villaggio di W., le frazioni di Lisighaus e Schönenboden e le località di Oberdorf e Schwendi. Pop: 1111 ab. nel 1827, 1163 nel 1850, 1097 nel 1900, 1160 nel 1950, 1260 nel 2000.

In epoca tardoromana gli alpi erano sfruttati dalla pop. romanza della valle del Reno. Nel 1313 i conti von Toggenburg acquistarono la fortezza di Wildenburg, costruita dai signori von Sax. Altri possedimenti tra la gola della Simmi e Starkenbach passarono ai von Toggenburg nel 1320 e 1329. Parte della giurisdizione di Werdenberg, nel 1439 W. ottenne il diritto di eleggere il proprio Ammann e il tribunale. Nel 1468 l'abate di San Gallo acquisì la contea del Toggenburgo. Nel 1803 W. divenne un com. del cant. San Gallo. Nella fortezza di Wildenburg è attestata una cappella (1381). Fino al 1484 W. fece capo alla parrocchia di Gams e nel 1524 aderì alla Riforma. Nel 1595 venne reintrodotta la messa e fino al 1776 la chiesa fu utilizzata da entrambe le confessioni. Nel 1777 fu consacrata la chiesa catt., costruita in stile barocco secondo i piani di Johann Ferdinand Beer. Nel 1752 venne istituito un fondo scolastico rif. Edifici scolastici si trovavano nel villaggio di W., a Lisighaus, a Schönenboden e temporaneamente a Schwendi. Dal 1759 il villaggio disponeva anche di una scuola catt. Nel 1876 venne allestita la scuola reale a Lisighaus. La strada carrozzabile per Gams fu costruita nel 1830. Dal 1860 W. si affermò come stazione per la cura del siero. Nel 1937 entrò in funzione la slittovia W.-Oberdorf e nel 1945 la seggiovia Oberdorf-Gamsalp, cui seguirono altre seggiovie e scilift. Centro alberghiero e congressuale, nel 2012 W. contava 15 alberghi. Accanto al turismo, le principali attività erano l'agricoltura di montagna e la selvicoltura. La casa natale del riformatore Ulrich Zwingli, edificata nel 1449, è tra i più antichi edifici in legno della Svizzera. La zona palustre di Munzenriet, nell'area sorgiva della Thur di W., è stata dichiarata palude di importanza nazionale nel 1991.


Bibliografia
– O. Widmer, Das oberste Toggenburg, 1945
– H. Büchler, Das Toggenburg in alten Ansichten vom 17. bis 19. Jh., 1975
– E. Baur, Das oberste Toggenburg, 1992

Autrice/Autore: Hans Büchler / vwy