14/12/2011 | segnalazione | PDF | stampare | 

Sorveglianza dei prezzi

Se durante la prima guerra mondiale il Consiglio fed. non disponeva ancora di mezzi efficaci per contenere l'Inflazione, negli anni 1930-40 per contro la sezione del controllo dei Prezzi, istituita nel 1931 come strumento per contrastare la crisi economica, regolamentò l'aumento dei prezzi e delle tariffe. Nella seconda guerra mondiale la sorveglianza dei prezzi, che mirava soprattutto a contenere il livello dei prezzi e a sottrarli quindi alla legge della domanda e dell'offerta, costituì parte integrante dell'economia di guerra statale. Dal 1973 al 1978 la sorveglianza dei prezzi fu dettata da motivi congiunturali e riuscì ad attenuare le oscillazioni del ciclo economico e a evitare un rincaro eccessivo. Lanciata nel 1979 da ass. di consumatori, l'iniziativa popolare contro i prezzi abusivi, che proponeva una sorveglianza dei prezzi permanente fondata su una politica di Concorrenza, fu accettata nel 1982. Nel 1985 le Camere approvarono la legge fed. sulla sorveglianza dei prezzi. Nel 1987 due org. di consumatori promossero un'ulteriore iniziativa sulla sorveglianza dei prezzi e degli interessi dei crediti, le cui rivendicazioni principali furono recepite nel 1991 nel quadro di una revisione legislativa. La sorveglianza dei prezzi si occupa quindi di monitorare i prezzi di beni e servizi (inclusi i crediti), gli accordi in materia di concorrenza e le imprese di diritto privato e pubblico che dominano il mercato. Non rientrano invece nelle sue competenze i salari e l'attività creditizia della BNS. Nominato dal Consiglio fed., il sorvegliante dei prezzi, detto anche Mister Prezzi, può disporre riduzioni di prezzo. Tale carica finora è stata ricoperta da Leo Schürmann (1973-74), Leon Schlumpf (1974-78), Odilo Guntern (1986-93), Joseph Deiss (1993-96), Werner Marti (1996-2004), Rudolf Strahm (2004-08) e Stefan Meierhans (dal 2008).


Bibliografia
– J. G. Lautner, Die kriegswirtschaftliche Preiskontrolle in der Schweiz, 1950
– M. Toller, Die Preisüberwachung als Mittel der schweizerischen Wettbewerbspolitik, 1983

Autrice/Autore: Werner Marti / mku