23/11/2004 | segnalazione | PDF | stampare | 

Berg (SG)

Com. SG, distr. Rorschach; (827/828: in villa Perc). Villaggio situato sulla strada San Gallo-Arbon, fra la sponda del lago di Costanza e la catena collinare che si eleva a ovest e a est del lago. La divisione in Oberberg e Unterberg ebbe luogo già nel ME. Pop: 461 ab. nel 1685, 528 nel 1850, 454 nel 1880, 562 nel 1910, 471 nel 1960, 648 nel 1980, 808 nel 1990. Nel IX sec. l'abbazia di San Gallo incorporò frazioni e fattorie sparse nella signoria fondiaria abbaziale (curtis menz. nel 854). Nell'854 e nel 901 vennero ridefiniti i confini con il vescovo di Costanza. Una cappella esisteva probabilmente già nel IX sec. (oratoriolum in Berge, 892). Nel tardo ME B. era una delle prebende più redditizie del principato abbaziale. La parrocchia, che negli anni 1528-32 aderì temporaneamente alla Riforma, comprendeva Freidorf, Erchenwil, Lömmenschwil (com. Häggenschwil) e Häggenschwil (fino al 1728). Nel 1777 fu eretta la parrocchiale di S. Michele. Gli ab. rif. fanno parte della comunità parrocchiale evangelico-rif. di Roggwil (TG) dal 1870. Le quattro tenute di Rappen, Pfauenmoos, Grosser e Kleiner Hahnberg appartenevano ad abbienti cittadini rif. di San Gallo. Sotto l'amministrazione centrale del principe abate B. formava un capitanato del baliaggio del governatore (Landshofmeisteramt). Con la soppressione del convento nel 1803, B. e Tübach vennero incorporati nel com. di Steinach, dal quale si separarono nel 1832 per costituire il com. di B. (Tübach si staccò nel 1845). I beni com. posseduti da B. erano limitati a una parte del cronicario di Bruggen e a un piccolo capitale destinato alla scuola e ai poveri (1889-1967 ospizio di mendicità). Il patrimonio del com. patriziale è rimasto fino a oggi modesto. La località viveva prevalentemente dell'agricoltura e dell'industria a domicilio: intorno al 1800 venivano praticate la campicoltura, l'allevamento, la frutticoltura, la viticoltura, la coltivazione del lino, la tessitura e filatura; intorno al 1900 l'allevamento, la viticoltura, la frutticoltura e il ricamo. La prima scuola venne costruita già nel 1650, nel 1737 seguì una scuola gratuita. Nel 1874 e nel 1888 vennero fondate una cooperativa casearia, nel 1910 la cassa Raiffeisen B.-Freidorf. Nonostante il boom edilizio registrato a partire dagli anni '60 (e durato un buon ventennio), B. ha conservato un carattere rurale (nel 1990 il 31% della pop. attiva lavorava nel settore primario). La stazione Roggwil-B., collegata alla linea ferroviaria lago di Costanza-Toggenburgo, è in funzione dal 1910.


Bibliografia
Berg, 1974
– A. Edelmann (a cura di), 75 Jahre Raiffeisenbank Berg-Freidorf 1910-1985, 1985

Autrice/Autore: Peter Müller / oma