Wittenbach

Com. SG, regione San Gallo; (1297: Witebach). Comprende le frazioni di W., Kronbühl, Bruggwaldpark, diversi insediamenti sparsi e l'exclave di Hinterberg. Pop: 1322 ab. nel 1831, 1301 nel 1850, 1894 nel 1900, 2668 nel 1910, 2393 nel 1950, 5487 nel 1970, 8486 nel 2000.

In origine W. era formato da curtes isolate (Brumenau forse nell'830, Gommenschwil nell'847), in seguito da frazioni. Feudo dell'abbazia di San Gallo, la giurisdizione (Meieramt) di W. comprendeva curtes a W., Tablat e Häggenschwil. Dopo aver riscattato il pegno sul baliaggio di W. (1381), il convento riuscì ad ampliare gradualmente i propri diritti signorili fino a costituire una vera propria signoria territoriale. Nel 1458/59 Tablat (Oberwittenbach) fu separato da W., che fino al 1798 fece parte del baliaggio del governatore (Landshofmeisteramt) del principato abbaziale e, all'interno di questo, formò un capitanato dipendente dalla giurisdizione abbaziale. Sul piano ecclesiastico, W. fece in gran parte capo alla parrocchia di S. Lorenzo a San Gallo e, dal 1535, alla chiesa abbaziale di San Gallo, di cui divenne parrocchia filiale nel 1647; una chiesa nell'area di Kappelhof è menz. dal 1222, l'edificio odierno sul Sankt Ulrichsberg risale al 1675-76. Fino alla fine del XVIII sec. la campicoltura si basava sull'avvicendamento triennale. Erano inoltre praticate la frutticoltura e la coltivazione del lino. Nel XIX sec. si affermarono praticoltura ed economia lattiera. Data la prevalenza di piccole aziende agricole nell'ancien régime, il lavoro a domicilio per conto dell'industria tessile sangallese costituì una fonte accessoria di guadagno. Nel 1869 una fabbrica di ricami (Stickerei Kronbühl AG) diede avvio all'industrializzazione di W. La depressione che seguì la crisi dell'industria del ricamo (dal 1914) portò alla diversificazione dell'economia dopo la seconda guerra mondiale; all'industria tessile si affiancò soprattutto la metallurgia. Nel 1910 W. fu collegato alla ferrovia lago di Costanza-Toggenburgo. L'industrializzazione favorì un forte sviluppo insediativo, dal 1960 ca. spec. grazie alla costruzione di abitazioni per pendolari in uscita in particolare verso San Gallo, dove lavoravano ca. due terzi della pop. attiva di W. Nel 1803 W. divenne un com., integrato nei distr. di Rorschach (fino al 1831), Tablat (1831-1918) e San Gallo (fino al 2003).


Bibliografia
– AA. VV., «Beiträge zur Geschichte von Wittenbach», in 50 Jahre Darlehenskasse Wittenbach, 1962, 9-74
– M. Baumann, Kleine Leute, 1990
Geschichte von Wittenbach, 2003

Autrice/Autore: Marcel Mayer / ato