Häggenschwil

Com. SG, regione Sankt Gallen; (1419: Hergnschwylen). Il com. comprende gli insediamenti di H., Lömmenschwil, diverse piccole frazioni e le due exclavi di Raach e Ruggisberg. Pop: 1049 ab. nel 1808, 935 nel 1850, 926 nel 1900, 908 nel 1950, 787 nel 1980, 1143 nel 2000. Sul territorio del com. è stato rinvenuto un tumulo con sepoltura a incinerazione, probabilmente del periodo di Hallstatt. Un insediamento continuativo è attestato dall'alto ME. Sorsero corti isolate, tra cui la curtis di H., più tardi divisa in due parti, le fortezze di Alt-Ramswag e Neu-Ramswag nella gola della Sitter e la cosiddetta Waldburg, presunto rifugio dei monaci del convento di San Gallo durante l'invasione ungherese del 926. Tra l'VIII e il X sec. sul territorio del futuro com. si costituì la signoria fondiaria dell'abbazia di San Gallo. Fino alla nascita del com. di H. il territorio fu denominato Lömmenschwil, dal nome dell'insediamento principale (all'epoca), e costituì un capitanato del baliaggio del governatore (Landshofmeisteramt) del principato abbaziale di San Gallo. Sul piano ecclesiastico le frazioni com. appartennero a diverse parrocchie fino alla creazione di una parrocchia autonoma, dedicata a Notker (1728). L'ubicazione della chiesa presso la doppia curtis di H. favorì lo sviluppo del villaggio, che presto superò per importanza l'insediamento di Lömmenschwil e nel 1803 diede il nome al com. appena fondato. H. fu assegnato al distr. di Rorschach (1803-31), poi a quello di Tablat (1831-1918) e infine a quello di San Gallo (1918-2002). L'economia del villaggio fu caratterizzata fino al XIX sec. dalla campicoltura, basata sull'avvicendamento triennale delle colture fino alla caduta dell'ancien régime. Nel XIX sec. si affermarono l'economia lattiera, l'allevamento (1903, cooperativa di allevamento di bestiame) e la frutticoltura (1917, cooperativa per la lavorazione della frutta). Parallelamente gli ab. svolgevano da sempre lavoro a domicilio per l'industria tessile sangallese. L'industrializzazione toccò solo marginalmente il villaggio (fabbricazione di ricami), collegato dal 1910 alla rete della ferrovia lago di Costanza-Toggenburgo (oggi Ferrovia del Sud-Est). La presenza di un'azienda alimentare industriale (1963), di un deposito di carburanti e di commerci vari, e i pendolari in uscita verso San Gallo non hanno mutato l'aspetto rurale del villaggio.


Bibliografia
– AA.VV., Geschichte der Gemeinde Häggenschwil, 1972

Autrice/Autore: Marcel Mayer / sma