No 3

Guillaume, James

nascita 16.2.1844 Londra,morte 20.11.1916 Préfargier (com. Marin-Epagnier), sepoltura Parigi, rif., di Les Verrières, cittadino franc. dal 1889. Figlio di George, orologiaio e Consigliere di Stato neocastellano, e di Marie Suzanne Glady. ∞ (1870) Elise Golay, figlia di Jean-Louis. Abbandonati gli studi univ. a Zurigo (1862-64), conseguì il diploma di insegnante a Neuchâtel (1865). Docente alla scuola industriale di Le Locle (1864-69), nel 1866 fondò con Constant Meuron la sezione locale dell'Internazionale, di cui divenne uno dei principali dirigenti nel Giura. Dal 1869 al 1872 diresse la tipografia paterna a Neuchâtel. Allineatosi alle idee di Bakunin, contribuì in misura considerevole alla creazione della Fédération jurassienne (1871-78), ciò che fu all'origine della sua esclusione dall'Internazionale (1872). La partecipazione alla manifestazione anarchica di Berna nel 1877 gli costò un procedimento giudiziario e una condanna. Stabilitosi a Parigi nel 1878, ruppe tutti i legami con l'ambiente politico e divenne redattore del Dictionnaire de pédagogie di Ferdinand Buisson (collaboratore esterno dal 1877), della Revue pédagogique (1878-87) e del Dictionnaire géographique et administratif de la France (1887-1904). In seguito alla morte della figlia Marguerite (1897), partì per il sud della Francia, poi si fece curare alla clinica psichiatrica di Waldau (com. Berna, 1898) e infine si trasferì a Neuchâtel (fino al 1901). L'incontro con Jean Jaurès e l'interesse dimostrato nei suoi confronti dalla nuova generazione sindacale lo spinsero a pubblicare le sue memorie. Riavvicinatosi progressivamente all'attivismo e deluso dalle vie intraprese dai socialisti franc., vide le proprie convinzioni rispecchiate nel movimento sindacale, spec. nella Conf. generale del lavoro (CGL), di cui difese le tesi antiriformiste e l'azione sul terreno. Collaborò con numerosi giornali operai, tra cui la Voix du Peuple di Losanna. La sua opposizione al socialismo e ai socialdemocratici ted., sempre più forte con l'avvicinarsi della guerra, lo spinse a schierarsi contro la Germania e ad approvare l'adesione della CGL alla coalizione nazionale in difesa della patria (union sacrée). Abbandonò Parigi nel dicembre del 1914 per potersi curare in Svizzera.


Opere
L'Internationale : documents et souvenirs, 4 voll., 1905-1910 (rist. 1985, 2 voll., con una biografia di M. Vuilleumier nel primo volume)
Archivi
– Fondi presso AEN e Ist. intern. di storia sociale, Amsterdam

Autrice/Autore: Cyrille Gigandet / stm