Blotzheim

Com. nel Dip. Haut-Rhin (F), situato 8 km a nord ovest di Basilea, ai limiti del bassopiano renano; (735: Flobotesheim). Pop: 1717 ab. nel 1789, 2526 nel 1851, 3090 nel 1991; pop. isr.: 226 nel 1784, 259 nel 1851, 39 nel 1905. Vestigia di un grande edificio romano la cui funzione è sconosciuta. Dal 1239 degli Asburgo, dal 1659 B. appartenne alla contea di Ferrette e nel 1790 fu annesso al cant. di Huningue. Il villaggio fu più volte saccheggiato e distrutto, per esempio nel 1268 e nel 1288 dalle truppe del vescovo di Basilea e soprattutto durante la guerra dei Trent'anni. Nel 1789 B. fu sede di un tribunale rivoluzionario diretto dal curato Bernardin Juif contro i contadini fedeli alla Chiesa. Le due chiese del villaggio furono riaperte solo durante il Consolato di Napoleone. Un rabbino risiedette a B. dal XVIII al XX sec. Nel XVIII sec. il ceto agiato di Basilea frequentava i bagni di B. Oggi la maggior parte degli ab. non lavora in paese; la metà è impiegata in Svizzera. Dalla sua apertura (1946) al suo ampliamento (1958), l'aeroporto di Basilea-Mulhouse si sviluppò interamente sul territorio di B.


Bibliografia
Encyclopédie de l'Alsace, 2, 1984
– A. Wiart, Blotzheim, 1991
– M. Rothé, M. Warschawski, Les synagogues d'Alsace et leur histoire, 1992

Autrice/Autore: Eve-Mirjam Hoffmann-Wohlmann / cal