10/03/2008 | segnalazione | PDF | stampare

Buch (SH)

Com. SH, distr. Stein. Villaggio rurale sulla Biber; (1080: Buch). Pop: 288 ab. nel 1836, 399 nel 1850, 389 nel 1900, 348 nel 1910, 329 nel 1950, 259 nel 1980, 341 nel 2000. Nel 1080 è menz. come testimone un Gerolt di B., signore del luogo. B. faceva parte della contea di Hegau e nel 1270 venne designato quale oppidum. I diritti di avogadria appartennero in un primo tempo ai signori von Stoffeln e a diversi cittadini di Diessenhofen. Nel 1341 e nel 1356 il convento di S. Agnese a Sciaffusa acquistò la corte (Kelnhof) e la maggior parte dei diritti di avogadria; Allerheiligen acquisì il resto nel 1360. Durante la Riforma, il borgomastro Hans Peyer, che in un primo tempo aveva acquistato tali diritti, dovette rivenderli alla città di Sciaffusa (1529). L'alta giurisdizione, insieme a quella di Reiat, passò a Sciaffusa nel 1723. Nel 1559 fu costituito il baliaggio di B., che comprendeva Buchthalen, Widlen e Gennersbrunn. B. fu il solo possedimento di Sciaffusa nell'attuale parte superiore del cant. fino al 1798, anno in cui il dominio zurighese di Stein am Rhein con Hemishofen e Ramsen fu assegnato a Sciaffusa. B. fece parte del distr. di Reiat dal 1798 al 1929; da allora è inserito in quello di Stein. La chiesa, menz. nel 1347, era una filiale di quella di Gailingen, che nel 1400 venne incorporata al convento di Allerheiligen. B. divenne parrocchia indipendente nel 1713. La chiesa neogotica venne edificata fra il 1851 e il 1861. Diversi tentativi di insediamento industriale a lungo termine (fabbrica di ovatta, industria di laterizi nel 1854) fallirono. Nel XX sec. l'orfanotrofio di Friedeck, fondato nel 1826, servì dapprima quale ist. di rieducazione e poi da alloggio per richiedenti l'asilo. Fra il 1902 e il 1905 si procedette alla correzione del corso della Biber; nel 1947 venne conclusa la ricomposizione parcellare agricola e, tra il 1969 e il 1975, quella forestale. Nel 1976 è stato realizzato l'allacciamento all'impianto di depurazione germano-sviz. di Bibertal-Hegau. Nel 1990 i settori primario e terziario offrivano entrambi il 46% dei posti di lavoro.


Bibliografia
– H. Tanner, Buch, 1080-1980, 1980
– H. Tanner, «Wie Buch zum Bezirk Stein kam», in SchBeitr., 59, 1982, 191-201

Autrice/Autore: Andreas Schiendorfer / lta