29/06/2002 | segnalazione | PDF | stampare | 

Beringen

Nell’edizione a stampa questo articolo è corredato da un’immagine. È possibile ordinare il DSS presso il nostro editore.

Com. SH, distr. Sciaffusa; (Peringen, falso del XII; 1090: Beringin). Villaggio situato lungo la strada e il torrente che scorre ai piedi del versante meridionale del Randen, nell'alto Klettgau, attualmente località industriale. Pop: 43 case nel 1531, 702 ab. nel 1771, 1418 nel 1850, 1208 nel 1900, 1757 nel 1950, 2723 nel 1990. Necropoli risalente alla prima e media età del Bronzo a Hagenwiesen; tomba a urna della tarda età del Bronzo a Unterer Stieg. Villa romana nel Lieblosental. Cimitero alemanno del VI-VII sec. Nel 1090 viene menz. per la prima volta la nobiltà locale. Tra i numerosi proprietari terrieri nobili ed ecclesiastici emerge la fam. degli Hün von Beringen, che a B. avevano la loro fortezza medievale. La bassa giurisdizione, fino all'inizio del XV sec. feudo degli Hün, passò nel 1520 alla cassa dei poveri (Spendamt) della città di Sciaffusa. Fino al 1451 il convento di Allerheiligen esercitò l'alta giurisdizione sulla regione a nord della strada maestra tra Friburgo in Brisgovia e Sciaffusa; in seguito questa passò alla città di Sciaffusa. La regione a sud della strada, che sottostava al langraviato di Klettgau, passò alla città di Sciaffusa nel 1657. Dal XVI sec. al 1798 il villaggio costituì, con Hemmental e la frazione di Griesbach, il baliaggio di B.; dal 1798 al 1803 fece parte del distr. di Klettgau, nel 1803 passò a quello del Klettgau superiore e nel 1877 a quello di Sciaffusa. B. forma una parrocchia con Eschheim e Griesbach; la chiesa, menz. per la prima volta nel 1231, venne dedicata in seguito a S. Giorgio. Gli Hün von B. detennero fino all'inizio del XV sec. i diritti di patronato. Nel 1418 la chiesa venne annessa al convento di Allerheiligen. Dalla Riforma (1529) al 1637, anche i com. di Löhningen e Guntmadingen fecero parte della parrocchia di B.

All'inizio del XX sec. B. era ancora un villaggio rurale e di artigiani. La ricomposizione parcellare risale al 1942. Grazie all'introduzione di mezzi di trasporto pubblici, come la ferrovia del Baden (1863) o la linea tramviaria Sciaffusa-Schleitheim (dal 1964 autobus), B. si sviluppò divenendo un sobborgo dell'agglomerato industriale di Sciaffusa-Neuhausen. A partire dal 1945 si sviluppò, alla periferia, il quartiere di Enge, un insediamento composto di case di stile uniforme. Dopo il 1960, a sud del villaggio si stabilirono diverse aziende e B. si trasformò in breve tempo in un com. industriale: la Bircher (elettronica) si insediò a B. nel 1962, la Bachmann (metallo) nel 1963 e la SIG (macchine per imballaggi) negli anni 1964-72. Nel 1967 fu costruita la chiesa catt. della Pace, che fa capo alla parrocchia di Neuhausen. Dal 1960 al 1990 l'incremento demografico è stato del 40%, e sulle pendici meridionali del Randen sono state costruite moltissime case di abitazione. Nel 1991 a B. il 4% degli occupati lavorava nel settore primario, il 76% nel secondario e il 20% nel terziario.


Bibliografia
– E. Rahm, 300 Jahre Schule Beringen, 1949
MAS SH, 3, 1960, 23-30
– E. Rahm, «Heimat- und Volkskundliches aus Beringen», in Neujahrsblatt der Naturforschenden Gesellschaft Schaffhausen, 17, 1965
– K. Bänteli, «Die Baugeschichte von Schloss Beringen», in SchBeitr., 65, 1988, 31-50

Autrice/Autore: Robert Pfaff / yps