Stetten (SH)

Consulti questa voce sul nuovo sito web del DSS (versione Beta)

Com. SH, distr. Reiat; (1080: Stetin). Villaggio lungo la strada situato sull'altopiano tra l'Hegau e il Reno. Pop: 112 ab. nel 1771, 140 nel 1798, 249 nel 1836, 270 nel 1850, 221 nel 1900, 341 nel 1950, 464 nel 1980, 868 nel 2000. Presto i conventi S. Agnese a Sciaffusa, Sankt Katharinental e soprattutto Paradies detennero proprietà fondiarie a S. Nel 1529 e 1534 la città di Sciaffusa acquisì i diritti di baliaggio e sottopose il villaggio al baliaggio (Obervogtei) di Reiat; nel 1723 ottenne anche la sovranità territoriale. Sul piano ecclesiastico S. dipende dal com. parrocchiale di Lohn. Alla fine del XIX sec. si verificò un'ondata migratoria oltremare. Nel 1916-18 fu costruita la colonia operaia Pantli. Dagli anni 1960-70 il villaggio rurale di S. si trasformò in località periurbana con ambite zone residenziali, ciò che provocò un aumento demografico. Nel 2000 oltre quattro quinti della pop. attiva erano pendolari in uscita, spec. verso Sciaffusa; nel 2005 il settore primario offriva ancora il 18% dei posti di lavoro nel com. All'inizio del XXI sec. il numero di ab. crebbe di nuovo fortemente. Sul territorio com. si trova il castello di Herblingen.


Bibliografia
MAS SH, 3, 1960, 252-259
900 Jahre Stetten, 1980
Schaffhauser Magazin, 1980, 1, 25 sg.

Autrice/Autore: Matthias Wipf / sat