Opfertshofen (SH)

Ex comune SH, distretto Reiat, dal 2009 parte del comune di Thayngen; (830: Otberti hoba; 1307: Ophershoven). Villaggio sviluppatosi lungo la strada, situato al margine orientale dell'altopiano tra Hegau e il Reno a quota 577 m, si estende su una superficie di 211 ettari, costituita per ca. un terzo da boschi. Pop: 86 ab. nel 1771, 158 nel 1836, 186 nel 1850, 203 nel 1860, 156 nel 1900, 139 nel 1920, 152 nel 1950, 115 nel 1980, 141 nel 2000. Dapprima proprietà terriera dei conventi di San Gallo e Paradies, nel 1497 il baliaggio passò ai conti von Nellenburg-Tengen, poi nel 1507 di nuovo al convento di Paradies e nel 1529 alla città di Sciaffusa, che ne acquisì i diritti di patronato (1574) e in seguito anche la sovranità territoriale (1723; baliaggio, Obervogtei, di Reiat). Sul piano ecclesiastico O. fece capo alla parrocchia di Lohn dal 1259; nel 1867 costituì una parrocchia autonoma nel Reiat inferiore. Con i vicini com. di Altdorf, Bibern e Hofen (sede del centro scolastico) esisteva una stretta collaborazione. Originariamente villaggio a carattere rurale, nel 2005 contava ancora il 58% dei posti di lavoro nel settore primario. Nel 2000 poco meno di tre quarti della pop. attiva erano pendolari in uscita.


Bibliografia
Heimatkunde des Kantons Schaffhausen, 1, 1947, 73 sg.
MAS SH, 3, 1960, 214-218
Schaffhauser Magazin, 1980, n. 1, 25 sg.

Autrice/Autore: Matthias Wipf / sma